rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Ristrutturare

Il grande ritorno delle piastrelle diamantate

Facili da posare, resistenti e igieniche, danno stile e luminosità a qualsiasi ambiente

Ritorno alla grande delle piastrelle diamantate che, grazie al loro stile super elegante, si inseriscono alla perfezione in qualsiasi casa: minimal chic o hi-tech, classica o shabby chic, in cucina come in bagno  e anche come complemento o decoro per saloni, salotti e disimpegni.  

Realizzate in ceramica, sono inoltre resistenti e facili da pulire, dunque igieniche: requisito fondamentale in tempo di pandemia, soprattutto se in casa ci sono bambini o animali domestici. 

Piastrelle diamantate: una storia che inizia tra Londra e Parigi

Le piastrelle diamantate nascono rettangolari e bianche. In origine le piastrelle diamantate non erano utilizzate in casa, ma decoravano le pareti della metropolitana di Londra e Parigi. Quindi, agli inizi del ‘900, iniziano ad entrare nelle abitazioni come rivestimento per bagni e cucine.

Il nome è dovuto alla superficie in rilievo con bordi smussati, secondo la lavorazione tipica dei diamanti. E' proprio grazie alla loro forma particolare che riescono a riflettere la luce e a dare luminosità e profondità agli ambienti.

Caratteristiche e colori

Le piastrelle diamantate si contraddistinguono per la finitura lucida. Oltre alla storica forma rettangolare, oggi sul mercato si trovano anche modelli quadrati. Infinite le nuances: optical o pastello. Quello che più caratterizza le moderne installazioni sono le fughe a contrasto, per enfatizzare la forma diamantata.

Come posare le piastrelle diamantate

I risultati di posa sono assai differenti:

  • Posa classica: le piastrelle vengono disposte in orizzontale ma sfalsate per ricreare l’effetto di una parete di mattoncini
  • Posa a piastrelle sovrapposte: per superfici verticali, vengono disposte una sopra l’altra simmetricamente
  • Posa a lisca di pesce: conferisce prospettiva 

Piastrelle diamantate in bagno

Con il loro rivestimento lucido, sono ideali all’interno del bagno perché conferiscono luminosità e quindi fanno sembrare l’ambiente più grande.

Di sicuro iIl bagno è la stanza in cui si può più giocare con i colori, ad esempio accostando una parete tinteggiata con tinte come il blu o il verde o il giallo ad una rivestita con le piastrelle diamantate a contrasto, conferendo gioiosità, allegria e modernità.

Piastrelle diamantate in cucina

Soprattutto come paraschizzi, conferiscono personalità all’ambiente: bianche e a spina di pesce, sono ideali per un ambiente classico o retrò, abbinate a  mobili tradizionali. Nere sono perfette per una cucina hi-tech. Irresistibile la ventata di moderna allegria di quelle colorate.  

Prodotti online

Piastrelle diamantate bianche

Piastrelle diamantate nere

Piastrelle adesive

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il grande ritorno delle piastrelle diamantate

NapoliToday è in caricamento