Come eliminare la muffa in casa

La muffa oltre a conferire un'aria trascurata alla casa può causare allergie e problemi respiratori anche gravi. Ecco alcuni consigli utili per prevenirla o eliminarla facilmente e con prodotti naturali

Dopo l’inverno, soprattutto nella casa per le vacanze, capita di trovare macchie di muffa sui muri. La muffa non è soltanto uno sgradevole inestetismo, che conferisce alla casa un'aria trascurata, ma potrebbe provocare conseguenze, anche serie, sulla nostra salute: le spore, infatti, sono volatili e oltre a conferire un tipico cattivo odore possono causare allergie, problemi respiratori e anche polmoniti croniche, particolarmente pericolose per la salute di anziani, bambini e soggetti debilitati.

Cosa fare: prima di eliminare le macchie, è necessario capire perchè si è formata muffa sulle pareti. Se la causa è stata un’infiltrazione d’acqua, va accertata l’origine della perdita e - ovviamente - riparato il danno. Se il problema, invece, è l'umidità legata alla posizione dell'abitazione, sarà necessario deumidificare l’aria con un condizionatore e pensare ad un radicale intervento di ristrutturazione, con la predisposizione di appositi pannelli anti-muffa. Utilissimi, inoltre, alcuni semplici accorgimenti 

Come prevenire la formazione della muffa Per prevenire la formazione della muffa in casa, è necessario:

Arieggiare gli ambienti. Per disperdere l’umidità ed evitare la formazione di muffe, quando la temperatura lo consente, le finestre vanno lasciate quanto più possibile aperte, in modo da favorire il ricambio d'aria.

Illuminare gli ambienti. La muffa prolifera in ambienti bui, poco illuminati. Per contrastarla va favorita la presenza di luce naturale.

Temperatura uniforme. Mantenere costante la temperatura degli ambienti è il modo ideale per evitare la formazione delle muffe. Da evitare gli sbalzi termici eccessivi tra le diverse stanze della casa.

Ridurre l’umidità. Inutile dire che bisogna evitare qualsiasi infiltrazione o ristagno di umidità. Nel caso di appartamenti poco arieggiati e luminosi, è opportuno installare deumidificatori o condizionatori.

Non lasciare la biancheria bagnata in casa. Pioggia e cattivo tempo ci spingono a posizionare gli stendibiancheria in casa o - per quanto sconsigliabile - ad appoggiare la biancheria bagnata direttamente sui termosifoni aumentando conseguentemente l’umidità degli ambienti e la possibilità che si formino muffe .

Piante. Le piante da interno  oltre che belle sono utili per depurare l’ambiente e purificare l’aria. E' però importante non lasciare acqua a ristagna nei sottovasi, perché contribuisce ad aumentare l’umidità .

Pittura. E' opportuno scegliere pitture antimuffa che consentono ai muri di traspirare, contrastando la formazione della muffa.

Disposizione dei mobili. In caso di ambienti poco soleggiati e arieggiati, sarebbe opportuno posizionare gli arredi ad almeno 5cm di distanza dalle pareti esterne.

Come eliminare la muffa dalle pareti Molti, fortunatamente, i rimedi naturali. Vediamo quelli più efficaci.

Aceto: è il prodotto naturale perfetto per prevenire la formazione di muffe. Va passato, diluito con acqua, sui muri ogni 4 mesi. La soluzione non rovina le pareti 

Bicarbonato di sodio: diluito in acqua consente di smacchiare e pulire

Sale grosso: un buon rimedio per prevenire la formazione di macchie è quello di posizionare vasetti o ciotoline contenenti sale grosso nelle varie stanze. Il sale, infatti, catturera l’umidità.

Estratto d’agrumi: diluire 20 gocce di olio essenziale agli agrumi  in due bicchieri d’acqua e spruzzalo sulla macchia. Va lasciato agire per alcune ore e risciacquato con acqua.

Lavanda: Il bagno è il luogo della casa più soggetto alla formazione di muffe. Uno spargiaroma alla lavanda è l'ideale per coprire eventuali odori sgradevoli. Per rimuovere le macchie:  diluire 15 gocce di olio essenziale di lavanda con 100 ml di alcool alimentare e spruzzarlo, lasciandolo agire per qualche ora.

Borotalco Se la muffa ha attaccato libri o arredi in legno, passare un panno morbido, antigraffio,  e quindi cospargere con il borotalco. Spazzolare dopo qualche ora

Succo di limone e sale La muffa oltre alle pareti attacca anche vestiti e tendaggi. Una soluzione di succo di limone e sale sarà d'aiuto per rimuovere macchie e cattivo odore. Le tende, dopo aver verificato la composizione del tessuto, andranno immerse  in una soluzione 50/50 di alcol denaturato e acqua 

I prodotti antimuffa online

Spray antimuffa

Fondo pittura antimuffa

Antimuffa per tappezzeria

Pittura antimuffa

Kit antimuffa

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Casa

    Le case di “Un posto al sole”: viaggio all'interno di "Palazzo Palladini"

  • Sicurezza

    Come difendersi dai pesciolini d'argento (e cosa sono)

  • Attualità

    Posillipo, in vendita la monumentale dimora dove visse Oscar Wilde

  • Casa

    Conservare le bollette: per quanto tempo?

I più letti della settimana

  • Il Glicine: perché fare attenzione a questo rampicante

  • Come pulire la lavatrice: i consigli per eliminare il cattivo odore

  • Ortensie: come farle diventare blu e perché stare attenti a questa pianta

  • Cartelle esattoriali: slittano al 31 luglio i termini della rottamazione

  • Come eliminare la muffa in casa

  • Vespe: ospiti pericolosi. Come allontanarle da casa

Torna su
NapoliToday è in caricamento