rotate-mobile
Venerdì, 30 Settembre 2022
Vendita e Affitto

Mutuo: come detrarre gli interessi dalle imposte da pagare

Quando e come detrarre gli interessi passivi se si acquista casa con un mutuo

Generalmente l'acquisto di una casa viene effettuato ricorrendo ad un mutuo, ovvero ad un prestito concesso da un istituto creditore. Il prestito di denaro è un servizio che ha un costo: gli interessi passivi, da corrispondere all'istituto con modalità e tempi indicati in contratto. In alcuni casi gli interessi passivi possono essere detratti dall'imposta sul reddito - Irpef. 

Interessi passivi detraibili

Per poter detrarre gli interessi dall'Irpef è necessario che:

  • l’ente (istituto di credito, banca, etc.) che concede il mutuo abbia sede in Italia o in un Paese UE
  • il mutuo sia destinato all’acquisto della prima casa. Attenzione: per non perdere l'agevolazione, l’immobile dovrà essere destinato dall’acquirente ad abitazione principale intesa come dimora abituale dell'acquirente o dei suoi familiari (coniuge, parenti entro il terzo grado ed affini entro il secondo grado) e l’intestatario del mutuo dovrà trasferirv la propria residenza entro e non oltre un anno dall’acquisto ovvero entro due anni dall’acquisto se l’immobile è oggetto di lavori di ristrutturazione edilizia, comprovati dalla relativa concessione edilizia o da un atto equivalente. Nel caso di acquisto di immobile locato, entro tre mesi dall’acquisto, l’acquirente dovrà notificare al locatario intimazione di sfratto per finita locazione e entro un anno dal rilascio l’immobile dovrà essere adibito ad abitazione principale.
  • l'intestatario del mutuo deve essere anche proprietario dell’immobile, a prescindere dalla quota di proprietà 
  • l’acquisto deve essere formalizzato entro l’anno precedente o successivo alla stipula del mutuo.

La detrazione d’imposta è pari al 19% degli interessi corrisposti ogni annofino a un massimo di 4000 euro. In caso di più acquirenti, la detrazione spetterà a ciascuno pro quota.

 Il limite si riferisce all’ammontare complessivo di interessi passivi; oneri accessori; quote di rivalutazione dipendenti da clausole di indicizzazione.

Detrazione degli interessi passivi per immobili diversi dalla prima casa

La detrazione del 19% è possibile anche per gli immobili diversi dalla prima casa ma solo per i mutui stipulati prima del 1993

Nel caso dei cosiddetti mutui agrari, la detrazione degli interessi passivi va calcolata in base ai dati del Catasto sui terreni oggetto dell’acquisto: non è ammessa se l’importo complessivo supera il reddito domenicale (quello che si ricava dai terreni nel territorio statale e dunque iscritti al Catasto in quanto tali) e quello agrario (l’entrata relativa al capitale d’esercizio e al lavoro per organizzare la produzione).

Prodotti online

Scegliere il mutuo e la banca

Investire in immobili e comprare casa

Manuale di educazione finanziaria bancaria

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mutuo: come detrarre gli interessi dalle imposte da pagare

NapoliToday è in caricamento