Giovedì, 17 Giugno 2021
Vendita e Affitto

Affitti brevi: intesa a cinque

Gli assessori al turismo di Napoli, Roma, Firenze, Milano e Bologna stilano un documento per il ministro Franceschini

Gli Assessori al Turismo di Roma, Napoli, Milano, Bologna, Firenze, cinque tra le grandi destinazioni turistiche italiane, si sono incontrati nella nostra città per affrontare insieme la questione dei cosiddetti affitti brevi ed elaborare una proposta comune da sottoporre al Ministro Franceschini che sta lavorando su una proposta di legge sul tema.

L'attenzione si è concentrata in particolare sui grossi flussi di turisti in precisi territori, come i centri storici, con le conseguenti possibili ricadute negative in termini di sovraffollamento e aumento del costo della vita per i residenti, oltre che sulla necessità di conservare l'identità e il patrimonio umano e sociale dei luoghi.

Al termine dell'incontro gli assessori di Roma Carlo Cafarotti, di Napoli Eleonora de Majo, di Firenze Cecilia del Re, di Milano Roberta Guaineri e di Bologna Matteo Lepore hanno individuato 3 punti prioritari, raccolti in un documento, da sottoporre al Ministro:

  • necessita' di distinguere nettamente tra attività imprenditoriale e non imprenditoriale utilizzando come discrimine numero di immobili, volume d'affari, pernottamenti venduti, contratti stipulati;
  • possibilita' per le Amministrazioni Locali di introdurre la nuova destinazione d'uso "residenziale/ricettiva" in modo da pianificare a livello urbanistico le attività ricettive extra-alberghiere sul territorio, con la facoltà di determinare la durata della locazione;
  • applicazione di una normativa unica nazionale per rendere operativo ed efficace il CIR (Codice Identificativo di Riferimento) come strumento di controllo anche delle locazioni offerte tramite piattaforme.
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Affitti brevi: intesa a cinque

NapoliToday è in caricamento