Mercoledì, 23 Giugno 2021
Vendita e Affitto

Inquilini e assegnatari degli alloggi popolari annunciano una manifestazione per mercoledì 26 maggio

La protesta per l'aumento annunciato dei canoni

Le Organizzazioni Sindacali degli Inquilini e Assegnatari di alloggi popolari hanno indetto per mercoledì 26 maggio, con inizio alle ore 10,30, un presidio a via Santa Lucia, nei pressi della sede della Regione Campania.

"La manifestazione è stata indetta perché la Regione ha deciso di aumentare i canoni di locazione degli alloggi pubblici non fornendo alcun riscontro alle richieste di chiarimenti e di confronto", spiegano gli organizzatori.

85mila gli alloggi di edilizia pubblica sul territorio

In Campania si contano circa 85mila alloggi di edilizia pubblica, parte di proprietà dell’Acer Campania ma per la stragrande maggioranza appartenenti ai vari Comuni: "Gli aumenti - dicono le Ooss - sono stati decisi per il pareggio di bilancio del nuovo ente (Acer) nato dalla liquidazione dei vecchi CINQUE II.AA.CC.PP. . Se qualcuno pensa che l’aumento dei canoni sia destinato a maggiori investimenti nella costruzione di alloggi popolari o alla manutenzione del disastrato patrimonio di edilizia pubblica si sbaglia di grosso!"

Gli aumenti dei canoni, dicono ancora i sindacati, hanno un range che va dal 200% al 37%, e arrivano in un periodo reso già particolarmente difficile dalle disastrose conseguenze economiche della pandemia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inquilini e assegnatari degli alloggi popolari annunciano una manifestazione per mercoledì 26 maggio

NapoliToday è in caricamento