rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Domotica

A cosa fare attenzione se si compra un'asciugatrice

L'asciugatrice è l'elettrodomestico del momento, ma prima di procedere all'acquisto è bene sapere a cosa fare attenzione

Dopo una iniziale diffidenza, l'asciugatrice ha iniziato a scalare rapidamente la lista degli elettrodomestici più desiderati, non solo da chi ha una famiglia numerosa o bambinipiccoli.

I vantaggi dell’asciugatrice sono innegabili:

  • nessun bucato da stendere né da rientrare, con grande risparmio di tempo e fastidio
  •  vestiti rapidamente pronti all’uso, senza problemi di umidità, pioggia, sole  troppo forte che stinge i capi delicati, oppure fumi e inquinanti che conferiscono cattivi odori, sporcano e danneggiano
  • nei giorni di pioggia o quando la temperatura scende sotto lo zero, nessun ingombro in casa per lo stendibiancheria.  

Tra gli svantaggi vanno considerati 

  • il consumo energetico: anche se scegliendo un apparecchio appartenente alla classe energetica A+ o superiore e utilizzandola a pieno carico i costi si riducono
  • la manutenzione: come ogni apparecchio, anche l’asciugatrice ha bisogno di controlli periodici, soprattutto per quanto riguarda i filtri che vanno puliti periodicamente, come da libretto delle istruzioni.

Come scegliere l’asciugatrice

Se vantaggi e svantaggi sono stati ponderati e si è decisi per l'acquisto, è il momento di capire quale dei tanti modelli in commercio fa per noi

Tipologie

Tutte le asciugatrici funzionano nello stesso modo, ovvero riscaldando aria che viene emessa nel cestello. Quello che cambia è il sistema con cui questo avviene:

  • Asciugatrici a pompa di calore: la tecnologia moderna si basa su un circuito a compressione che riscalda l’aria e la immette nel cestello. Il punto di forza di questo modello, che appartiene quasi sempre alla classe energetica A, è il basso consumo 
  • Asciugatrici a condensazione:si basa su un condensatore interno che trasforma in vapore l’acqua dei capi bagnati per poi raccoglierlo in un serbatoiodi nuovo in forma di acqua. Il vantaggio dell’apparecchio è che è sufficiente collegare l’asciugatrice alla corrente elettrica, senza necessità di collegamento idrico.

Requisiti

Il fattore più importante quando si sceglie un’asciugatrice è la classe energetica di appartenenza, per contenere i costi in bolletta.

Il sistema di classificazione europeo degli elettrodomestici in base al loro consumo medio annuo si basa su 10 classi: si va dalla A+++ che rappresenta la massima efficienza energetica, fino alla con un basso livello di efficienza energetica. Più alta è la classe, più sono contenuti i consumi.

Attenzione: sull’etichetta che riporta la classe energetica è anche indicato il tempo massimo del ciclo di asciugatura, il grado di rumorosità che si calcola in decibel, e la classe di condensazione quando si tratta di asciugatrici a condensatore.

La durata del ciclo di asciugatura ha la sua importanza, proprio come la rumorosità dell'apparecchio, in modo da capire quanto l'utilizzo potrà incidere sui nostri ritmi e abitudini. 

Infine va considerata la capacità di carico: un modello da 5-6 kg è ideale per due persone, mentre uno da 7 a 8 kg è adeguato a quattro persone.

A cosa prestare attenzione

Ecco gli aspetti e le funzioni aggiuntive più importanti da valutare per una scelta consapevole:

  • Sensori di controllo: le asciugatrici con sensori di umidità sono pensate per valutare la quantità di umidità rimasta negli indumenti. I sensori di temperatura sono in grado di controllare il calore nel cestello, in modo da gestire al meglio l'asciugatura di capi delicati.
  • I programmi anti-allergie sono ideali per persone con pelle sensibile, dermatiti etc.
  • Avviso di fine ciclo: lasciare i capi per molto tempo all’interno dell’asciugatrice può portare alla formazione di pieghe e grinze. Il segnale acustico alla fine del ciclo di asciugatura consente di evitare questo problema
  • Prevenzione delle pieghe: si tratta di una funzione che fa ruotare il cestello delicatamente, muovendo i vestiti ad intervalli regolari, per evitare la formazione delle pieghe
  • Silenziosità: ridurre i livelli di rumorosità è importante. I modelli antivibrazioni riducono al minimo i livelli di rumorosità con un massimo di 60 dB
  • Programmi per tessuti delicati: per prevenire il respingimento e il danneggiamento di capi in seta o lana 
  • Modalità di sanificazione: per chiha bambini piccoli, esigenze particolari di igiene o soffre di allergie, 
  • Funzione rinfrescante: rinfresca a tempo record i capi conservati a lungo nell’armadio
  • Partenza ritardata e controllo da remoto: timer e controllo da remoto sono ideali per chi è spesso fuori casa  

Dove va posizionata l’asciugatrice

OMolti modelli hanno le stesse dimensioni della lavatrice: per risparmiare spazio si può scegliere la versione impilabile, da posizionare appunto proprio sopra la lavatrice.

Se non abbiamo molto spazio, possiamo scegliere una lavasciuga che raccoglie in un solo elettrodomestico le funzioni di due apparecchi. Ci sono modelli da incasso, da inserire  nei mobili, oppure da esterni, da posizionare in veranda o balcone. 

Prodotti online

Asciugatrice a pompa di calore

Asciugatrice a condensazione

Asciugatrice slim

Lavasciuga a carica frontale

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A cosa fare attenzione se si compra un'asciugatrice

NapoliToday è in caricamento