I termosifoni accesi fanno bene alle piante?

Come far superare l'inverno alle piante d'appartamento

A Napoli in questi giorni il tempo ha fatto davvero le bizze in un'alternanza di freddo e tepore, sole e pioggia, mentre in casa siamo passati più volte, anche nell'arco della stessa giornata, dalle finestre aperte ai termosifoni a palla. Come le persone, le escursioni termiche fanno soffrire anche le piante d’appartamento , da quelle più rustiche a quelle più delicate con cui magari siamo riusciti a dare vita ad un giardino verticale. Il vero colpo di grazia alle nostre beniamine rischiano però di darlo i termosifoni. Ecco perché  

Termosifoni

In inverno è fondamentale collocare le piante al posto giusto:

Piante di grandi dimensioni come ficus benjamin, tronchetto della felicità, kenzia e filodendro amano il caldo e non temono i termosifoni. E' importante, però, ovviamente, non metterle a diretto contatto con il calorifero.

Piante di media grandezza come anturio, spatifillo, azalea, invece, devono stare lontano dalle fonti di calore: il caldo, infatti, ne fa appassire le foglie. Meglio anche tenerle leggermente sollevate dal pavimento, perchè lo sbalzo termico tra l’ambiente e il suolo potrebbe far soffrire le radici. Attenzione: queste piante temono anche il freddo.

Le piante piccole non hanno una regola di sicurezza: le orchidee, ad esempio, amano il caldo mentre piante grasse o begonie non riescono a sopravvivere in un ambiente secco.

Spifferi

Gli spifferi fanno male a tutti: sono causa di raffreddori, costi di riscaldamento più alti e anche di dipartite premature delle piante domestiche.

Innanzitutto, quando si apre la finestra per arieggiare casa, poi, si crea un brusco sbalzo di temperatura che danneggia foglie, fiori e radici. Ovviamente è meglio posizionare le piante al riparo dall'aria che arriva dall'esterno. E' consigliabile poi sistemare il vaso in un cache-pot più grande riempiendo lo spazio vuoto con polistirolo espanso che contribuirà ad isolare le radicia.

Per le piccole correnti d'aria, la soluzione ideale è il classico paraspifferi, che aiuterà anche a contenere la dispersione di calore mantenendo più costante la temperatura.

Innaffiare le piante

Quando i termosifoni sono accesi, l’aria tende a seccarsi e così anche il terreno delle piante d'appartamento. Se la terra nei vasi è chiara e polverosa, è arrivato il momento di innaffiare.

Anche le foglie si disidratano; almeno tre volte a settimana è necessario nebulizzarle con acqua a temperatura ambiente, per evitare shock termici mortali.  

Prodotti per la cura delle piante in inverno

Cache-pot 

Fioriera Vaso per Fiori

Concime liquido per piante e fiori

Terriccio piante

Spruzzino Nebulizzatore per Piante e Fiori

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Polverina gialla su davanzali e balconi? Ecco di cosa si tratta e come eliminarla

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • Casa: con 200mila euro quanti metri quadri si comprano in media a Napoli?

  • Epidemia di Covid: i condizionatori si possono usare?

  • Tempo di formiche: tutti i rimedi per tenerle lontane da casa

  • Le zanzariere migliori e più economiche da installare anche da soli

Torna su
NapoliToday è in caricamento