Vomero

Vomero: via Morghen, strada emblema del degrado del quartiere

Un gruppo su Facebook con oltre 3.300 iscritti. Buche partenopee, vedi Napoli e poi…cadi, al link https://www.facebook.com/groups/buchepartenopee/

            Al Vomero continua a tenere banco la situazione disastrosa, che peggiora di giorno in giorno, delle strade comunali con dissesti che mietono tantissime vittime. Danni incalcolabili per la società civile ma anche per le già disastrate casse del Comune. Risorse che potrebbero essere più proficuamente investite per il risanamento delle strade interessate sia con una costante manutenzione ordinaria, sia con specifici progetti per le arterie che versano in pessime condizioni. Intanto sul social network più gettonato del momento, Facebook, il gruppo dal titolo significativo: “ Buche partenopee, vedi Napoli e poi…cadi “, al link https://www.facebook.com/groups/buchepartenopee/ , gruppo fondato dal presidente del Comitato Valori collinari, Gennaro Capodanno, sta riscuotendo notevoli consensi, avendo anche superato il traguardo dei 3.300 iscritti. Tantissime le segnalazioni di buche e di avvallamenti presenti in numerose strade e piazze della Città, comprese quelle pubblicate da Alfredo Di Domenico, creatore di Bukaman, l’uomo delle buche. Un notevole contributo, anche fotografico, messo a disposizione di quanti interessati.

            “ Questo gruppo – spiega Capodanno - nasce con il precipuo scopo di segnalare alle autorità competenti, con foto e racconti, i dissesti e le buche presenti sulle carreggiate e sui marciapiedi delle strade napoletane, che, in molti casi, sono datate. Numerosi i passanti vittime dei dissesti sui marciapiedi. Altrettanto folta la pattuglia degli automobilisti e, principalmente, dei motociclisti vittime di buche e voragini sulle carreggiate. Quando va bene a risentirne è la colonna vertebrale, per i continui sbalzi determinati dalle precarie condizioni di molte strade  “.

            “ Intanto continuano ad arrivare segnalazioni di nuove buche e nuove voragini che si aprono sui marciapiedi e sulle carreggiate delle strade – continua Capodanno -. Disastrose le condizioni di diverse arterie. Una delle più gettonate in questo periodo è certamente via Morghen, una delle più belle e antiche strade del Vomero, dove un grosso dissesto, da tempo interdetto al passaggio con un transennamento il quale, peraltro nel tempo, ha ceduto senza essere più ripristinato, interessa il marciapiede per tutta la sua ampiezza e riguarda anche il tratto di carreggiata antistante, rappresentando un vero e proprio tormentone, specialmente per i pedoni che sono costretti o ad attraversare la strada per raggiungere l’altro marciapiede o a transitare lungo la carreggiata con palesi possibili ricadute “.

            “ Il problema non è più dilazionabile – prosegue Capodanno –. Bisogna subito porre rimedio a questa preoccupante situazione che riguarda sia la pubblica incolumità sia i danni causati ai veicoli, costretti a transitare su strade i cui dissesti si ripercuotono sia sulle persone sia sulle parti meccaniche, con conseguenze immaginabili “.

Vomero

Il quartiere collinare visto da Gennaro Capodanno, ingegnere e a lungo consigliere della circoscrizione. Negli ultimi anni ha costituito diversi comitati per sostenere le battaglie comuni insieme ai cittadini della zona. Tra questi il Comitato per il trasporto pubblico e il Comitato Valori collinari, dei quali è presidente.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
NapoliToday è in caricamento