Vomero

Vomero: Mattinata movimentata in piazza degli Artisti

Con i problemi dell'ambulantato si opera come la massaia che spazza la polvere e poi la nasconde sotto il tappeto

 

 

 

Mattinata movimentata in piazza degli Artisti al Vomero dove intorno alle 11,30  è esplosa la protesta di alcuni ambulanti che fino a pochi mesi addietro occupavano abusivamente i marciapiedi della piazza con l’intervento dei vigili urbani presenti. Alla fine, mentre la piazza si gremiva di gente, uno degli ambulanti è stato caricato in una macchina dei caschi bianchi e portato via.

            “ Abbiamo accolto con grande sollievo - esordisce Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari, che anche da presidente della Circoscrizione si è sempre battuto per il ripristino della legalità e la lotta contro l’ambulantato abusivo - dopo anni di abbandono e di lassismo, la stretta impressa da qualche mese a questa parte contro l’ambulantato abusivo, che aveva invaso in passato tutti i marciapiedi delle principali strade e piazze del quartiere, rendendoli impercorribili anche per i pedoni e destando vivaci proteste da parte dei commercianti a posto fisso, che si ritrovavano fuori dalle loro vetrine una sorta di mercato parallelo, sovente con gli stessi prodotti, contraffatti e, ovviamente, venduti a prezzi di molto inferiori  –-. Però ritengo che, anche in relazione alla difficile situazione economica che attraversa il Paese, che fa sentire i suoi effetti particolarmente nel capoluogo partenopeo, bisognerebbe impegnarsi per trovare, una volta e per tutte, una soluzione per sistemare quegli ambulanti che vogliono esercitare la propria attività, mettendosi in regola con le vigenti disposizioni di legge, destinando ad essi aree appositamente attrezzate “.

            “ Peraltro che la situazione in piazza degli Artisti fosse esplosiva, con animi esasperati, lo si sapeva da tempo – ricorda Capodanno -. Prima del periodo natalizio ci fu anche una raccolta di firme da parte degli ambulanti per poter continuare ad esercitare la loro attività. Dopo altre manifestazioni, tra le quali un corteo, l’amministrazione comunale decise, per il solo periodo natalizio, di concedere agli ambulanti alcuni spazi in piazza Quattro Giornate, nei pressi del polisportivo Collana “.

            “ Passato però il periodo natalizio gli ambulanti hanno dovuto lasciare i posti temporaneamente assegnati e sono tornati sulla strada, sperando che si provvedesse in tempi brevi a sistemarli idoneamente in un’area mercatale, appositamente attrezzata – continua Capodanno -. Purtroppo ciò, fino ad oggi, non è accaduto. Da qui l’esasperazione che ha presumibilmente generato l’odierno episodio “.

            “ Sono dell’avviso – prosegue Capodanno - che la situazione dell’ambulantato nell’ambito della municipalità Vomero-Arenella, dopo il fallimento del trasferimento del mercato di via Casale de Bustis nel fabbricato che era stato appositamente realizzato in via dell’Erba e che poi è stato inopinatamente trasformato in un parcheggio, un’emblematica vicenda sulla quale è calato uno strano e misterioso silenzio, e con la permanenza nelle strade che che vanno da via Recco fino a via Annella di Massimo di una sorta di mercato all’aperto, dove operano decine di ambulanti di prodotti alimentari che continuano ad vendere la loro merce esposta sulla pubblica via, vada affrontata immediatamente e con determinazione, attrezzando un’apposita area che abbia i requisiti di legge per essere definita “area mercatale”, dove sistemare tutti coloro che siano in possono delle necessarie autorizzazioni per poter esercitare l’attività di ambulante, liberando così una vasta area che si estende praticamente dallo stadio Collana fino all’ospedale Santobono e dove attualmente continuano ad operare centinaia di ambulanti, in condizioni di estrema precarietà “.

“ Altrimenti – conclude Capodanno -  si continuerà a fare come quella massaia che spazza la polvere e poi la nasconde sotto il tappeto, lasciando aree come quelle citate alla mercé dell’ambulantato, con problemi che vanno dalla sicurezza all’igiene, limitandosi a tenere “pulite” le strade del “salotto buono” vale a dire le piazze e le strade che da piazza degli Artisti arrivano fino a piazza Vanvitelli, passando per via Luca Giordano e via Scarlatti. Un’operazione sin troppo evidente per non  essere esente da critiche e da illazioni  “.

            Sulla vicenda Capodanno richiama l’attenzione del sindaco di Napoli affinché si faccia promotore in tempi rapidi di un tavolo di confronto con la partecipazione anche delle associazioni di categoria al fine mettere la parola fine ad una vicenda, quella dell’ambulantato appunto, che si trascina irrisolta da molti, troppi lustri.

 

Piazza_degli_Artisti-3

Vomero

Il quartiere collinare visto da Gennaro Capodanno, ingegnere e a lungo consigliere della circoscrizione. Negli ultimi anni ha costituito diversi comitati per sostenere le battaglie comuni insieme ai cittadini della zona. Tra questi il Comitato per il trasporto pubblico e il Comitato Valori collinari, dei quali è presidente.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
NapoliToday è in caricamento