Venerdì, 14 Maggio 2021

Opinioni

Vomero

A cura di Gennaro Capodanno

Villa Floridiana: la protesta sortisce i primi effetti

Oltre ad oggi, i cancelli su via Cimarosa dovranno rimanere aperti anche nel prossimo fine settimana ed il 1° maggio

 

 

            Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari e promotore dell’associazione “ Amici della Floridiana “ che ieri aveva stigmatizzato la chiusura dell’accesso del parco da via Cimarosa, dal 23 aprile e fino al 5 maggio prossimo, così come veniva indicato in un comunicato su carta intestata del Ministero per i Beni e le Attività culturali, posto nei pressi del cancello chiuso, senza dunque escludere i fine settimana e le due festività infrasettimanali del 25 aprile e del 1° maggio, si dichiara soddisfatto del primo risultato ottenuto a seguito della protesta, dal momento che oggi i cancelli sono stati di nuovo aperti e tante persone hanno potuto fruire del verde pubblico entrando dal viale su via Cimarosa.

 

            “ Certo le condizioni del parco restano precarie – puntualizza Capodanno -, dal momento che è fruibile solo il prato centrale e che lungo il viale di accesso da via Cimarosa risultano ancora accatastati il fogliame ed i rami tagliati per la potatura in corso. Restano inoltre inaccessibili e transennate tutte le altre aree, mentre i servizi igienici sono chiusi, costringendo i visitatori che ne avessero la necessità utilizzare quelli posti all’interno del museo “.

 

            “ L’apertura di oggi rappresenta comunque solo un primo passo – dichiara Capodanno –. Adesso ci batteremo affinché il cancello di accesso su via Cimarosa, laddove non ostino problemi di sicurezza e con gli opportuni e necessari  accorgimenti, venga aperto anche nel prossimo fine settimana ed in occasione della festa del 1° maggio, rimuovendo anche tutti i materiali risultanti dalle attività in corso. Peraltro è notorio che nei giorni festivi le operazioni di potatura non vengono effettuate e pertanto non vi è nessuna necessità d’impedire l’accesso da via Cimarosa “.

 

            “ Inoltre – prosegue Capodanno - insieme ad altri associazioni e movimenti interessati non solo vigileremo giorno per giorno sull’andamento dei lavori ma ci assicureremo che gli stessi vengano effettuati nei tempi indicati, vale a dire entro il 5 maggio, anche memori della recente esperienza del mese scorso quando la chiusura dei cancelli si protrasse per alcuni giorni rispetto ai tempi programmati arrivando sino alla vigilia della manifestazione di protesta indetta per il 1° aprile “.

 

            “ Infine – conclude Capodanno – continueremo la nostra azione di protesta e di pungolo, anche con altre iniziative che coinvolgano i cittadini, fino a quando la villa Floridiana non sarà interamente fruibile in tutta la sua estensione, compresa l’intera area del belvedere, pure mettendo a disposizione gli opportuni fondi affinché si possano garantire le normali attività di manutenzione ordinaria e straordinaria del parco “.

 

Villa_Floridiana_comunicato_chiusura-3

Si parla di

Villa Floridiana: la protesta sortisce i primi effetti

NapoliToday è in caricamento