Vomero

Via Tino di Camaino, marciapiedi pericolosi

Anche l’impianto di pubblica illuminazione lascia a desiderare

 

 

 

            E’ da tempo che viene segnalato lo stato di pericolo per i pedoni generato dalle numerose buche che si sono create sui marciapiedi di via Tino di Camaino al Vomero. Buche che sono state generate, per lo più, dallo svellimento dei cubetti di porfido avvenuto nel tempo, presumibilmente, per la loro non idonea posa in opera e perché non si proceda ai lavori di manutenzione. Di questi tempi la situazione diventa ancora più pericolosa in quanto le buche si riempiono d’acqua e costituiscono delle vere e proprie trappole per i passanti.

            Non passa giorno che non ci siamo persone che cadono rovinosamente a terra, dopo essere inciampate in una di tali buche. Peraltro Via Tino di Camaino è una delle strade principali del quartiere collinare, afflitta anche da problemi quali quelli di una carente illuminazione la quale risale al periodo precedente alla seconda guerra mondiale, con pochi punti luce posti in corrispondenza del centro della carreggiata. Illuminazione che, come richiesto da tempo dai residenti, andrebbe cambiata, con pali posti su entrambi i lati della carreggiata lungo i marciapiedi, dotando tale arteria anche del necessario arredo urbano.

           

Vomero

Il quartiere collinare visto da Gennaro Capodanno, ingegnere e a lungo consigliere della circoscrizione. Negli ultimi anni ha costituito diversi comitati per sostenere le battaglie comuni insieme ai cittadini della zona. Tra questi il Comitato per il trasporto pubblico e il Comitato Valori collinari, dei quali è presidente.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
NapoliToday è in caricamento