Vomero

SOS dal Vomero: marciapiedi invasi da motocicli

Oramai per passeggiare sui marciapiedi delle strade del Vomero, bisogna essere un esperto slalomista. Tra buche onnipresenti, occupazioni abusive e ciclomotori perennemente parcheggiati, i marciapiedi del quartiere collinare possono essere meglio definiti come “sosta ciclomotori“ invece che “marciapiedi”. La situazione peggiora di giorno in giorno, specialmente ora che è arrivata la bella stagione, anche per la mancanza di idonei e necessari controlli

“ Oramai per passeggiare sui marciapiedi delle strade del Vomero, bisogna essere un esperto slalomista – afferma Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari -. Tra buche onnipresenti,  occupazioni abusive e ciclomotori perennemente parcheggiati, i marciapiedi del quartiere collinare possono essere meglio definiti  come “sosta ciclomotori“ invece  che “marciapiedi”. La situazione peggiora di giorno in giorno, specialmente ora che è arrivata la bella stagione, anche per la mancanza di idonei e necessari controlli “.

            “ Particolarmente interessati dal fenomeno sono gli assi e le piazze principali ma la situazione è diffusa un poco dappertutto. Utilizzando gli scivoli per i diversamente abili  i motociclisti salgono sui marciapiedi mettendo anche  a rischio la vita dei pedoni. Basta fare una passeggiata per osservare ciò che accade a ogni ora del giorno. Eppure sono state disegnate diverse rastrelliere sulle carreggiate con spazi di sosta destinati esclusivamente ai ciclomotori  - prosegua Capodanno -. In verità c’è un atteggiamento diffuso d’indisciplina da parte dei guidatori delle due ruote, visto che ognuno vorrebbe parcheggiare sotto casa “.

            “ A questo punto – propone Capodanno – per risolvere il problema e combattere gli abusi occorre istituire un’apposita squadra di vigili dedicata esclusivamente alla lotta contro le occupazioni abusive dei marciapiedi, anche a ragione della sosta indiscriminata dei motorini. Inoltre sarebbe opportuno incrementare le sanzioni. Anche con le ultime disposizioni legislative abbiamo osservato che un ottimo deterrente è costituito dall’inasprimento delle pene dal momento che poco o nulla si riesce a fare sul piano della prevenzione. Perché infine non estendere l’uso delle ganasce anche ai veicoli a due ruote? “.

            Sulla questione Capodanno richiama l’attenzione dei vertici istituzionali cittadini, chiedendo di adoperarsi per la messa in campo, in tempi rapidi, di ulteriori provvedimenti tesi ad eliminare gli abusi denunciati e a garantire la viabilità pedonale.

Vomero

Il quartiere collinare visto da Gennaro Capodanno, ingegnere e a lungo consigliere della circoscrizione. Negli ultimi anni ha costituito diversi comitati per sostenere le battaglie comuni insieme ai cittadini della zona. Tra questi il Comitato per il trasporto pubblico e il Comitato Valori collinari, dei quali è presidente.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
NapoliToday è in caricamento