Vomero

Vomero, via Scarlatti: sabato sera movimentato per un artista di strada. Intervengono i vigili urbani e i presenti si dividono tra favorevoli e contrari

Tanta gente per strada al Vomero e, in particolare, nell'isola pedonale di via Scarlatti, complice anche la serata particolarmente calda che ha indotto più persone del solito a uscire di casa. Il consueto vociare delle comitive dei giovani che affollano il quartiere il sabato sera, intorno alle 21,00, è stato all'improvviso surclassato da un forte suono di tamburi e di piatti che, partito dall'isola, si diffondeva fino a piazza Vanvitelli e oltre

" Tanta gente per strada al Vomero e, in particolare, nell'isola pedonale di via Scarlatti, complice anche la serata particolarmente calda che ha indotto più persone del solito a uscire di casa - esordisce Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari - . Il consueto vociare delle comitive dei giovani che affollano il quartiere il sabato sera, intorno alle 21,00,  è stato all'improvviso surclassato da un forte suono di tamburi e di piatti che, partito dall'isola si diffondeva fino a piazza Vanvitelli e oltre ".

            " Di li a poco è arrivata un'autovettura dei vigili urbani della locale unità operativa - prosegue Capodanno -. Due vigili urbani sono scesi dall'auto e si sono diretti nella zona da dove provenivano i suoni, all'incrocio tra via Scarlatti e via Enrico Alvino ".

            " A quel punto i suoni si sono interrotti - puntualizza Capodanno -. E come è successo anche in altre occasioni si è subito formato un capannello di persone, con il consueto schieramento tra favorevoli e contrari a questo tipo di arte di strada che necessità di strumentazione musicale ".

            " Tra i favorevoli sicuramente ci sono gran parte dei passanti, che possono ascoltare la musica degli "artisti di strada" ponendosi ad idonea distanza e, quando ne sono paghi, allontanarsi; tra i contrari si potrebbero invece annoverare commercianti e  residenti, posti nelle immediate vicinanze del luogo scelto dall'artista per la sua esibizione, che, va ricordato, nello stesso luogo, può durare fino a tre ore, principalmente a ragione di quello che, nel vigente regolamento comunale che disciplina l'arte di strada a Napoli, viene individuato come inquinamento acustico ".

            " Nel comma 4 dell'art. 7 di tale regolamento - precisa Capodanno - al riguardo si legge: " Le esibizioni di cantanti, suonatori e simili dovranno svolgersi nel rispetto delle norme vigenti in materia di inquinamento acustico e ambientale. E' ammesso l'uso di piccoli impianti di amplificazione purché le emissioni sonore, in relazione al rumore di fondo, in ordine alle caratteristiche dello spazio circostante, non risultino tali da disturbare la quiete pubblica. In ogni caso non possono essere superati i limiti di emissione sonora previsti dalla disciplina delle autorizzazioni in deroga per le manifestazioni in luogo pubblico, od aperto al pubblico, recata dall'articolo 13, comma 3, della normativa di attuazione del Piano di Zonizzazione Acustica del Comune di Napoli ".

            " Un norma che lascia il  tempo che trova - sottolinea Capodanno - , dal momento che facendo riferimento a "limiti di emissione sonora" richiederebbe  la presenza, in casi come quello di stasera, di personale degli uffici competenti, dotato di appositi fonometri, per poter di volta in volta effettuare le misure del caso e valutare se i limiti vengono rispettano o meno ".

             " Tornando a stasera, alla fine, accompagnato dall'applauso di una parte dei presenti, l'artista ha comunque deciso di concludere la sua esibizione, smontando e riponendo nella custodia, la propria strumentazione - conclude Capodanno - . Episodi che al Vomero, nelle isole pedonali, con gli artisti di strada si sono verificati anche in passato e che richiederebbero una modifica dell'attuale regolamento, ponendo, tra l'altro, dei limiti ad alcune forme dell'arte di strada in determinate strade o piazza, come, per esemplificare, è stato già fatto anche a Roma ".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Vomero

Il quartiere collinare visto da Gennaro Capodanno, ingegnere e a lungo consigliere della circoscrizione. Negli ultimi anni ha costituito diversi comitati per sostenere le battaglie comuni insieme ai cittadini della zona. Tra questi il Comitato per il trasporto pubblico e il Comitato Valori collinari, dei quali è presidente.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
NapoliToday è in caricamento