Vomero

Sabato infernale: Vomero paralizzato dalle auto

Pochi vigili urbani in servizio nei fine settimana

 

 

Un altro sabato di infernale, con smog alle stelle, al Vomero, quartiere paralizzato dal traffico veicolare con un serpente di lamiere che è snodato in tutte le direzioni, da piazza Vanvitelli, a piazza degli Artisti, da via Cilea a via Morghen fin dalle prime ore del mattino. E purtroppo la situazione è destinata a peggiorare con un'impennata nei prossimi giorni con la riapertura delle scuole di ogni ordine e grado, mentre l'amministrazione comunale continua ad ignorare il problema.

I vigili urbani in servizio nei fine settimana sono decisamente insufficienti. Lo shopping al Vomero in queste giornate richiama migliaia di persone, molte delle quali raggiungono il quartiere con le proprie autovetture, parcheggiando dove è possibile, sovente in seconda e terza fila. Risultato: il Vomero è uno delle zone più inquinate d'Europa, oltre che tra le più densamente abitate.

Delle due l'una. O si potenzia immediatamente l'organico della locale sezione dei caschi bianchi, attrezzando le principali strade ed incroci con la presenza costante di vigili urbani e rivedendo l'attuale dispositivo di traffico o si procede alla chiusura immediata al traffico dell'intero quartiere collinare, partendo da piazza Medaglie d'Oro e non da via Luca Giordano come annunciato in questi giorni, istituendo così un'unica Ztl.

Perdurando l'assenza di provvedimenti adeguati da parte dell'amministrazione comunale, è auspicabile l'intervento del prefetto di Napoli, quale massima autorità del Governo nazionale, a tutela della salute dei cittadini.

Vomero

Il quartiere collinare visto da Gennaro Capodanno, ingegnere e a lungo consigliere della circoscrizione. Negli ultimi anni ha costituito diversi comitati per sostenere le battaglie comuni insieme ai cittadini della zona. Tra questi il Comitato per il trasporto pubblico e il Comitato Valori collinari, dei quali è presidente.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • Avatar anonimo di Giovanni N
    Giovanni N

    Di giorno siamo assediati dalle auto, la sera ci pensa il PUB HERR DANIEL di via Tino di Camaino ad appestare l'aria con gli scarichi delle cucine direttamente in strada. Si forma proprio una nuvola di fumo denso e maleodorante che sui vede a occhio nudo. e si sente.  E nessuno fa niente. Possibile che nessuno veda? Basta passare per via tino di camaino, ma a volte già da piazza degli artisti si sente il fetore, per accorgersene.  Ho segnalato più volte la cosa ma niente, nessuno interviene. Cii ha mai autorizzato a mettere uno scarico non depurato direttamente in strada?? Questo del pub gode di qualche protezione particolare?? Perchè i vigili, la asl, i carabinieri ecc non intervengono per restituire un po' di decoro alla zona? 

  • Avatar anonimo di il professore
    il professore

    brutto refuso: Delle due l'una. Ho si potenzia

  • Avatar anonimo di Giovanni
    Giovanni

    Io non capisco il perchè non si utilizzino agli incronci di Via Gemito con Via Fracanzano e Via Cilea delle rotatorie.... il traffico migliorerebbe incredibilmente risparmiando ai residenti estenuanti concertini di clacson impazziti!!!!

Torna su
NapoliToday è in caricamento