Vomero

Raffiche di vento in via Luca Giordano: “piovono” vasi da fiori, passanti sfiorati

Numerosi danni causati al Vomero dal vento record e dall'incuria dei residenti

           “ Pochi anni fa destò una vasta eco e impressione un episodio di cronaca, verificatosi in una strada della Capitale, che vide vittima un ragazzo il quale, mentre passeggiava per strada insieme alla famiglia, fu colpito e ucciso da un vaso da fiori caduto da un balcone – ricorda Gennaro Capodanno -. Ma evidentemente quella tragedia, nonostante le precise responsabilità previste al riguardo sia nel codice civile che in quello penale, sembra che non sia servita a molto, quantomeno in termini di prevenzione “.

            “ Eppure – puntualizza Capodanno - nei regolamenti di polizia urbana di vari Comuni sono previste apposite norme al riguardo. In particolare, in quello di Roma Capitale, l’art. 27, rubricato “oggetti mobili sulle finestre e sui balconi”, recita: “E' vietato tenere sui davanzali delle finestre, sui parapetti dei balconi, sui cornicioni e su altre sporgenze prospicienti strade, piazze, cortili ed altri spazi di transito vasi di fiori ed altri oggetti mobili non convenientemente assicurati “. Più chiaro di così! “.

            “ Anche nel regolamento di polizia urbana del Comune di Napoli – prosegue Capodanno -, nell’art. 8, si legge: “A tutela della incolumità e della igiene pubblica e' vietato:… c) collocare su finestre, balconi, terrazzi, su qualunque sporto, o nei vani delle aperture, verso la via pubblica o aperta al pubblico o verso i cortili, o comunque verso l'esterno, qualsiasi oggetto mobile che non sia convenientemente assicurato contro ogni pericolo di caduta… “ “

            “ Ma purtroppo tra la teoria e la pratica, sovente c’è un abisso e non basta una tragedia annunciata e poi, purtroppo, verificatasi, per far modificare alcuni comportamenti sbagliati – sottolinea Capodanno -, anche perché è vero, anche in questo caso, che le norme ci sono ma poi bisogna farle applicare ed effettuare i necessari e costanti controlli per sanzionare opportunamente chi non le rispetta “.

            “ Così stamani – racconta Capodanno -, intorno alle 12:30, nella centralissima isola pedonale di via Luca Giordano, dove, a ragione della giornata festiva, passeggiavano migliaia di persone, a seguito, si presume, delle folate di vento che imperversavano in quel frangente, sono caduti in strada all’altezza del civico 121, due vasi da fiori che hanno solo sfiorato alcuni passanti. Tanta paura ma, fortunatamente, nessun danno a persone o cose “.

            “ Subito si è formato un folto capannello di curiosi che cercavano di capire da dove fossero caduti i due vasi e se vi era pericolo che ne cadessero altri,  mentre le due piante giacevano ancora a terra – prosegue Capodanno -. Sono stati subito allertati i vigili del fuoco che sono intervenuti dopo circa mezz’ora dall’evento ma nel frattempo “i corpi del reato”, come ha commentato qualcuno, erano spariti “.

            “ L’emblematica vicenda ripropone all’attenzione della pubblica amministrazione una questione più volte richiamata – sottolinea Capodanno -. Alzando gli occhi al cielo si può notare che non sono pochi i fabbricati dove sono presenti piante da fiori, posti sui davanzali delle finestre o sui parapetti dei balconi, inserite in contenitori metallici agganciati verso l’esterno del balcone, non verso l’interno, sicché, laddove nel tempo, anche a seguito dell’opera degli agenti climatici, i supporti dovessero cedere, contenitore e contenuto potrebbero rovinosamente cadere al suolo, con conseguenze immaginabili “.

            Capodanno, con l’occasione, sollecita ancora una volta gli uffici competenti dell’amministrazione comunale ad intraprendere tutte le necessarie azioni, anche a tutela della pubblica e privata incolumità, in relazione alle norme richiamate, sanzionando i trasgressori e intimando l’eliminazione immediata delle situazioni di difformità riscontrate.  

Vomero,via Luca Giordano vasi da fiori caduti-3

Vomero

Il quartiere collinare visto da Gennaro Capodanno, ingegnere e a lungo consigliere della circoscrizione. Negli ultimi anni ha costituito diversi comitati per sostenere le battaglie comuni insieme ai cittadini della zona. Tra questi il Comitato per il trasporto pubblico e il Comitato Valori collinari, dei quali è presidente.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
NapoliToday è in caricamento