Vomero

Ponte di via Cilea a Napoli: falsa partenza!

I lavori dovevano partire subito dopo l’Epifania

Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari, che da ben 21 mesi si sta battendo perché il ponte di via Cilea al Vomero, oggetto di provvedimenti limitativi rispetto al passaggio di mezzi pesanti, a seguito del presentarsi di problemi legati alle condizioni manutentive della struttura, venga reso pienamente agibile attraverso l’esecuzione dei necessari lavori, anche pubblicando sulla sua pagina di you tube un filmato dal titolo: “  Ponte di via Cilea a Napoli: dal 19 aprile 2011 è chiuso al traffico pesante “ al link: https://www.youtube.com/watch?v=zAh_05_3iw0 prende atto che pure l’ultimo annuncio dato al riguardo sulla circostanza che le opere per la messa in sicurezza del ponte sarebbero partiti subito dopo le festività natalizie non trova alcun riscontro, visto che a tutt’oggi di operai al lavoro sui luoghi interessati non se ne sono ancora visti ( foto allegata ).

“ Pare che l’ultima trovata per giustificare l’ennesimo dei tanti rinvii che hanno caratterizzato l’inizio dei lavori, sia da legare alle avverse condizioni climatiche – prosegue Capodanno -, laddove, come è naturale, altri lavori manutentivi effettuati da ditte incaricate dall’amministrazione comunale, come quelli in via S. Gennaro ad Antignano con scavi sulla strada per la realizzazione del nuovo impianto di pubblica illuminazione, procedono regolarmente anche in questi giorni. Cosa del tutto normale, visto che anche d’inverno si effettuano normalmente i  lavori manutentivi “.

“ Peraltro – puntualizza Capodanno -, i tempi per ripristinare la piena agibilità del manufatto sono stati indicati in sei mesi dall’inizio dei lavori, la qual cosa comporterà che si arriverà almeno a luglio per il ripristino della piena agibilità del manufatto. A quel punto saranno passi ben oltre due anni dal varo del dispositivo limitativo del traffico veicolare “.

“ A patire del perdurare di questa situazione – stigmatizza Capodanno - sono principalmente gli utenti del trasporto pubblico su gomma, visto che alcune linee, come la 130, la 181, la C31 e la C32, dal momento nel quale è stato apposto il divieto, non possono più transitare sul ponte. Di conseguenza, in un'ampia e popolosa area che si sviluppa intorno a piazza Vanvitelli, tra via Cimarosa e via Bernini, gli abitanti devono utilizzare almeno due  linee per raggiungere gli altri quartieri con i mezzi pubblici su gomma “.

“ Auspichiamo – conclude Capodanno - che venga aperta un’indagine per fare piena luce su questa assurda vicenda che ha destato molto scalpore nel quartiere collinare, anche per le pessime condizioni igienico-sanitarie che si sono determinate per molto tempo per la presenza di rifiuti di ogni genere nel tratto di strada posto sotto il ponte “.

Napoli, ponte di via Cilea 17_01_2013-3

Vomero

Il quartiere collinare visto da Gennaro Capodanno, ingegnere e a lungo consigliere della circoscrizione. Negli ultimi anni ha costituito diversi comitati per sostenere le battaglie comuni insieme ai cittadini della zona. Tra questi il Comitato per il trasporto pubblico e il Comitato Valori collinari, dei quali è presidente.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di Sabino GENOVESE
    Sabino GENOVESE

    è qual'è il problema ??? solo per i mezzi dell'ANM ?? infatti in questi circa 2 anni sul ponte ci sono passati tutti i mezzi pesanti ad eccezione dei bus ANM. , ma noi siam sicuri che i lavori verranno eseguiti nei 180 giorni previsti perchè ci sarà il controllo da parte della Municipalità Vomerese...... A proposito abbiamo atteso circa 2 anni perchè non si trovavano circa 300.000 euro per i i lavori.... , ma avete visto quanto ci costa lo staff del Sindaco e degli assessori ???'

Torna su
NapoliToday è in caricamento