Vomero

Napoli: chi dorme su una panchina e chi prende due vitalizi

Un'assurdità alla quale bisogna al più presto porre rimedio, destinando i soldi recuperati dalla Regione Campania al terzo settore e, in particolare, alle persone in difficoltà economica che non hanno neppure il minimo necessario

   

 Ieri sera, con un clima non ancora primaverile, osservando un signore che, fornito di una coperta, si accomodava su una panchina per passarvi la notte, mi è tornato alla mente la recente vicenda, portata alla ribalta dalle cronache cittadine, degli importi percepiti dai 250 ex consiglieri regionali della Campania, beneficiari di vitalizi, conferiti al compimento dei sessant'anni e anche dopo una sola legislatura di cinque anni, per somme che, al lordo, possono arrivare fino a settemila euro al mese. Senza considerare coloro tra essi che. avendo ricoperto anche una carica nel parlamento nazionale, beneficiano pure di un altro vitalizio, che si somma a quello regionale. Una situazione inaccettabile, un costo di ben undici milioni di euro lordi all'anno, sostenuto dalla Regione Campania. Soldi che potrebbero più proficuamente essere utilizzati a favore del cosiddetto terzo settore e, in particolare, per aiutare coloro che, come il signore in premessa, a ragione della grave e perdurante crisi economica sono costretti a dormire per strada su una panchina o in un'autovettura, avendo perso anche l'abitazione.

Gennaro Capodanno

gennarocapodanno@gmail.com

Vomero

Il quartiere collinare visto da Gennaro Capodanno, ingegnere e a lungo consigliere della circoscrizione. Negli ultimi anni ha costituito diversi comitati per sostenere le battaglie comuni insieme ai cittadini della zona. Tra questi il Comitato per il trasporto pubblico e il Comitato Valori collinari, dei quali è presidente.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
NapoliToday è in caricamento