Vomero

L’aiuola di piazza Vanvitelli, simbolo della rinascita del Vomero

In un momento difficile per il verde pubblico a Napoli, abbandonato da anni a se stesso, un patrimonio dissipato per l'incuria e la negligenza di quanti preposti, come “rara avis” si distingue questa macchia variegata al centro di piazza Vanvitelli, con fiori e piante di ogni specie e colore, allocate in piccole aree circolari, con tanto di cartellino che ne specifica il nome, e con il giovane lauro-canfora al centro, che, però, non è riuscito a rimpiazzare nel cuore di tanti vomeresi la vecchia palma, uccisa dal micidiale attacco del punteruolo rosso ma anche dalla mancanza delle necessarie cure che, attuate per tempo, l’avrebbero potuta salvare. Un grazie di cuore al Chioschetto che ha adottato quest’angolo di paradiso, salvandolo dell’abbandono e che da oltre cent’anni testimonia con la sua presenza la storia di un quartiere che vorrebbe risorgere insieme a tutta la Città in agonia, mandando a casa, una volta e per sempre, quanti negli ultimi lustri  lo hanno solo usato, mettendone in ombra, come testimoniano anche recenti drammatici fatti di cronaca, le grandi tradizioni umane, sociali e culturali che lo hanno reso famoso nel mondo.

Gennaro Capodanno

Vomero

Il quartiere collinare visto da Gennaro Capodanno, ingegnere e a lungo consigliere della circoscrizione. Negli ultimi anni ha costituito diversi comitati per sostenere le battaglie comuni insieme ai cittadini della zona. Tra questi il Comitato per il trasporto pubblico e il Comitato Valori collinari, dei quali è presidente.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
NapoliToday è in caricamento