Vomero

Giardini di piazza Medaglie d’Oro: degrado, sporcizia ed abbandono

Ancora con i residui dei festeggiamenti di fine anno

 

 

 

         Degrado, sporcizia ed abbandono nei giardini di piazza Medaglie d’Oro. A segnalare la gravità della situazione è ancora una volta Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari, che stamani ha effettuato un sopralluogo realizzando anche diversi rilievi fotografici a testimonianza di quanto si può constatare allo stato.

 

         “ Dalla presenza nei cestini ricolmi di alcune bottiglie di spumante e di fuochi d’artificio esplosi, si può facilmente dedurre che da almeno quindici giorni, vale a dire da quando ci sono stati i festeggiamenti di fine anno, quest’area non viene né spazzata né pulita “.

 

         “ Anche un divanetto è stato abbandonato nelle aiuole – continua Capodanno –. Comunque lo stato generale di tutta l’area interessata è di totale incuria con la presenza di ogni genere di rifiuti, anche nei pressi della lapide dedicata a Silvia Ruotolo “.

 

         “ Nell’attesa che residenti e commercianti provvedano ad un’eventuale adozione, così come è stato effettuato di recente nella vicina piazza Vanvitelli – sottolinea Capodanno -, è auspicabile l’immediato intervento del personale addetto degli uffici comunali competenti al fine di restituire alla piena fruizione una delle poche aree a verde pubblico presenti nella zona collinare della Città, realizzata al tempo dei lavori per la stazione del metrò collinare “.

        

         Sulla questione Capodanno chiede l’intervento immediato del sindaco e dell’assessore al ramo.

 

 

Vomero

Il quartiere collinare visto da Gennaro Capodanno, ingegnere e a lungo consigliere della circoscrizione. Negli ultimi anni ha costituito diversi comitati per sostenere le battaglie comuni insieme ai cittadini della zona. Tra questi il Comitato per il trasporto pubblico e il Comitato Valori collinari, dei quali è presidente.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
NapoliToday è in caricamento