Vomero

Flash-mob per le funicolari al Vomero: successo dell’iniziativa

Lanciata una petizione popolare on-line che può essere sottoscritta al seguente link: https://www.petizionionline.it/petizione/napoli-no-alla-chiusura-anticipata -alle-2200-delle-funicolari-centrale-e-di-chiaia/3642

 

 Successo del flash-mob in piazza Fuga al Vomero per dire no alla chiusura anticipata delle funicolari Centrale e di Chiaia, alle 22,00. Tanti i partecipanti all’iniziativa organizzata da Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari. Molti i rappresentanti di associazioni e comitati  e giovani che con cartelli realizzati da loro stessi hanno detto un chiaro e secco no al provvedimento che dovrebbero partire nei prossimi giorni. Tra i partecipanti anche il candidato-sindaco Luigi De Magistris che, dopo un cordiale colloquio col presidente Capodanno, ha assicurato il proprio interessamento e l’intervento presso gli assessorati ed uffici competenti per evitare il taglio annunciato nei trasporti pubblici cittadini.

 

Il primo obiettivo è stato dunque raggiunto, perché il messaggio ha sollecitato molte persone che ignoravano la questione. Difatti tra le priorità della manifestazione vi era quella di informare la gente di quanto sta accadendo nel settore del trasporto pubblico cittadino con tagli annunciati che potrebbero a breve portare ad ulteriori riduzioni nel servizio sia per quanto riguarda il trasporto su ferro sia per quello su gomma.

 

E’ bene sottolineare, che il flash-mob che abbiamo attuato è solo la prima delle iniziative che mettiamo in campo. Difatti nell’occasione è stata anche illustrata la petizione popolare ondine che è partita proprio in giornata con la seguente richiesta: “Diciamo “ NO alla chiusura anticipata alle 22,00 delle funicolari Centrale e di Chiaia “ che collegano il Vomero, rispettivamente, con il centro cittadino e con il quartiere di Chiaia. Chiediamo al Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, agli assessorati ai trasporti regionale e comunale un deciso ed immediato intervento affinché la Città di Napoli non venga tagliata in due, anticipando la chiusura alle dieci di sera di collegamenti fondamentali ed insostituibili per il trasporto su ferro, quali sono quelli costituiti appunto delle funicolari. Lo chiediamo, segnatamente,  a nome dei tanti lavoratori che terminano il loro turno di lavoro dopo le 22,00, e per le tante attività che in un capoluogo di regione come Napoli, che ha anche una forte e sentita vocazione turistica, si svolgono dopo il suddetto orario, con particolare riferimento alle attività della ristorazione, del cinema, del teatro, e del tempo libero in generale. Anche nell’ottica, che dovrebbe essere negli auspici e negli intenti di ogni saggia amministrazione, di far crescere l’utilizzo del trasporto pubblico, riducendo il ricorso agli automezzi privati “.

 

La petizione può essere sottoscritta collegandosi al seguente link:

 

 https://www.petizionionline.it/petizione/napoli-no-alla-chiusura-anticipata-alle-2200-delle-funicolari-centrale-e-di-chiaia/3642

 

ed è indirizzata al ministro delle infrastutture e dei trasporti e agli assessori ai trasporti regionale e comunale.

Vomero

Il quartiere collinare visto da Gennaro Capodanno, ingegnere e a lungo consigliere della circoscrizione. Negli ultimi anni ha costituito diversi comitati per sostenere le battaglie comuni insieme ai cittadini della zona. Tra questi il Comitato per il trasporto pubblico e il Comitato Valori collinari, dei quali è presidente.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
NapoliToday è in caricamento