Vomero

Flash-mob per dire no alla chiusura anticipata delle funicolari

Appuntamento sabato 12 marzo dalle ore 12 in piazza Fuga. Malcontento anche per i tagli alla linea 6 che terminerà il servizio alle 14,30 invece che alle 21,15. L'iniziativa arriva su Facebook

 

 

 

 Invito tutti gli interessati ad aderire all’iniziativa organizzata per sabato 12 marzo prossimo, a partire dalle ore 12,00 in piazza Fuga al Vomero nei pressi della stazione superiore della funicolare Centrale, confermando la propria adesione attraverso il social network Facebook (https://www.facebook.com/event.php?eid=115664768510707) o intervenendo direttamente sul posto, per dire no alla paventata chiusura anticipata alle 22,00, delle funicolari Centrale e di Chiaia, in uno al taglio delle corse della linea 6, situazione che potrebbe determinarsi entro la fine del mese in concomitanza con l’entrata in vigore del nuovo piano che prevede la partenza del treno navetta della linea 1 per collegare le piazze Dante e Bovio. La manifestazione, tesa a sensibilizzare l’opinione pubblica al problema, anche con l’ausilio dei mass-media, prevede un flash-mob, un evento-lampo realizzato dai presenti. Ad un segnale tutti i partecipanti si “congeleranno” rimanendo fermi con lo sguardo esterrefatto e preoccupato puntato verso l’orologio posto nella sala antistante a quella dei viaggiatori, in assetto di corsa o aggrappati alle porte della stazione della funicolare, come se non volessero farle chiudere, con una coreografia che simula ciò che potrebbe accadere laddove si anticipasse la chiusura dell’impianto ai viaggiatori appiedati dall’anticipato fermo. Dopo una manciata di minuti, ad un secondo segnale si riprenderà l’assetto abituale  e la manifestazione si concluderà. Nell’occasione sarà anche illustrata una petizione popolare, indirizzata alle massime autorità nazionali e locali, per dire no ai tagli nel trasporto pubblico locale.

 


 

Vomero

Il quartiere collinare visto da Gennaro Capodanno, ingegnere e a lungo consigliere della circoscrizione. Negli ultimi anni ha costituito diversi comitati per sostenere le battaglie comuni insieme ai cittadini della zona. Tra questi il Comitato per il trasporto pubblico e il Comitato Valori collinari, dei quali è presidente.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • I prezzi aumentano, i servizi peggiorano. Andiamo bene!

Torna su
NapoliToday è in caricamento