Vomero

Chiuse della 14:30 le funicolari di Chiaia, Montesanto e Mergellina. Un fatto di una gravità inaudita che sta penalizzando migliaia di viaggiatori

Le migliaia di utenti di questi tre impianti sono rimasti all'improvviso appiedati, trovandosi di fronte ai cancelli sbarrati. Il tutto , stando a quanto si legge in una nota dell'ufficio stampa dell'ANM, a seguito della comunicazione, da parte di tre capiservizio delle funicolari, di essere impossibilitati a lavorare per malattia

Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari e del trasporto pubblico, esprime disappunto e rabbia per l'improvvisa quanto inaspettata chiusura delle funicolari di Chiaia, di Montesanto e di Mergellina, a partire dalle 14:30 di oggi.

            " Le migliaia di utenti di questi tre impianti sono rimasti all'improvviso appiedati, trovandosi di fronte ai cancelli sbarrati - afferma Capodanno -. Il tutto , stando a quanto si legge in una nota dell'ufficio stampa dell'ANM, a seguito della comunicazione, da parte di tre capiservizio delle funicolari, di essere impossibilitati a lavorare per malattia ".

            " Va osservato - sottolinea Capodanno - che, dalla stessa nota, si evince che stamattina si era svolta una riunione dell'azienda con le rappresentanze sindacali per illustrare le soluzioni incentivanti per ripristinare, dopo che era stato sospeso dall'estate dell'anno scorso, il prolungamento dell'orario di funzionamento degli impianti a fune, nei fine settimana, in coerenza con quanto previsto dall'accordo sindacale sottoscritto in data 30 ottobre 2015. Stando alla nota, nel corso della riunione i rappresentanti sindacali non hanno voluto aprire alcuna trattativa sul tema ".

            " Dunque ancora una volta, come peraltro già accaduto in un recente passato, l'assenza per malattia di alcuni capiservizio, ha determinato il fermo di ben tre dei quattro impianti a fune cittadini, gestiti dall'azienda napoletana per la mobilità - stigmatizza Capodanno -. Il tutto anche perché non si è evidentemente proceduto ancora ad ampliare nell'organico la presenza di  una tale figura in modo da poter sostituire tempestivamente i lavoratori che si dichiarino in malattia ".

            " E' auspicabile - conclude Capodanno - che su questa assurda quanto inaccettabile vicenda vengano aperte tutte le opportune indagini da parte degli uffici competenti, per l'inaspettata quanto improvvisa interruzione di un servizio pubblico essenziale, come quello svolto dalle tre funicolari in questione, così come è auspicabile che, già a partire dal prossimo fine settimana, vengano riattivate le corse post serali e notturne dei mezzi di trasporto pubblico su ferro, secondo gli orari che già vigevano prima dell'estate del 2017 ".

Vomero

Il quartiere collinare visto da Gennaro Capodanno, ingegnere e a lungo consigliere della circoscrizione. Negli ultimi anni ha costituito diversi comitati per sostenere le battaglie comuni insieme ai cittadini della zona. Tra questi il Comitato per il trasporto pubblico e il Comitato Valori collinari, dei quali è presidente.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
NapoliToday è in caricamento