Lunedì, 26 Luglio 2021

Opinioni

Vomero

A cura di Gennaro Capodanno

Anche in collina sono tornati i cumuli di rifiuti

“ Gli sforzi per garantire condizioni igieniche ottimali in Città continueranno ad essere del tutto inutili se i napoletani non acquisiranno un senso civico a tutela  della collettività ma, principalmente, se gli uffici preposti non faranno il loro dovere sanzionando duramente i trasgressori, in applicazione alle vigenti disposizioni di legge – esordisce Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari -. Tra l’altro non vedo come si possa parlare di raccolta differenziata laddove a Napoli non si riesce neppure ad attuare un piano concreto e fattivo per il prelievo dei rifiuti ingombranti e degli imballaggi “.

“ Così le strade di uno dei più bei quartieri di Napoli, il Vomero, centro commerciale di primaria importanza, terzo per presenze in Europa, anche in questo periodo sono perlopiù ridotte a delle vere e proprie minidiscariche – afferma Capodanno -. Il degrado nel quartiere appare sempre elevato e la situazione purtroppo peggiora nel tempo, con gravi ripercussioni anche per quanto riguarda gli aspetti igienico-sanitari. Marciapiedi e carreggiate sono invase da topi, blatte ed insetti di vario genere. Le temperature elevate contribuiscono ovviamente a peggiorare questo stato di cose “.

            “ Esempio emblematico della gravità della situazione nell'area collinare del capoluogo partenopeo è, tra gli altri, il marciapiede di via Mario Fiore antistante gli edifici dell’ospedale Santobono – precisa Capodanno -, trasformato in una vera e propria discarica a cielo aperto, dove incivili lasciano da sempre i rifiuti fuori dagli appositi contenitori, con particolare riferimento agli imballaggi, ostacolando tra l’altro il transito dei pedoni “.

            “ In passato numerose sono state le segnalazioni all’Asìa per risolvere questo problema, ma a tutt’oggi esso  non è stato per nulla eliminato -  prosegue Capodanno -. Così come occorrerebbe vigilare per colpire con sanzioni ma anche con denunce gli incivili che invece di chiamare gli uffici competenti per il ritiro delle suppellettili non più utilizzabili, preferiscono nottetempo abbandonarle per strada “.   

    

Vista la palese inerzia degli uffici preposti, Capodanno chiede l’intervento degli organi di controllo affinché si accertino le eventuali responsabilità del degrado delle strade della collina, ridotte, in molti casi, come appunto accade in via Mario Fiore, a tante piccole discariche a cielo aperto.

Si parla di

Anche in collina sono tornati i cumuli di rifiuti

NapoliToday è in caricamento