Storie&Controstorie

Storie&Controstorie

La prima mattina dell'anno nuovo al Vomero | Foto e video

Pochi bar e qualche edicola in attività. Gente a passeggio in cerca della normalità perduta

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una bella passeggiata

È stato questo il regalo che hanno voluto concedersi tanti vomeresi come buon augurio per il nuovo anno.

Un anno che tutti sperano possa segnare il ritorno alla normalità, senza più mascherine e senza più distanziamenti.

E così in via Luca Giordano, via Bernini, Piazza Vanvitelli e nelle altre strade del quartiere collinare questa mattina si sono ritrovate tante persone che hanno anche beneficiato di un bellissimo sole che solo per pochi minuti ha lasciato il posto ad una breve pioggerellina. 

Pochissimi i bar e le edicole aperte, chiuse le altre attività commerciali, in tanti si sono riversati al Carrefour di via Morghen aperto con il triplo della paga per i dipendenti, tutti volontari che hanno preferito rinunciare alla prima festa dell'anno in cambio di una retribuzione migliore.

Controlli discreti da parte delle forze dell'ordine: in giro pattuglie dei Carabinieri, della Polizia, della Guardia di Finanza e della Polizia Municipale.

Discreta anche la presenza di qualche artista di strada: senza alzare troppo il volume degli altoparlanti, hanno cercato di cominciare l'anno nuovo raccogliendo qualche spicciolo dai passanti.

Storie&Controstorie

" Storie e storielle. Fatti e fattacci. Il bello e il brutto. Insomma, un po' di Napoli. Mario Amitrano 50 anni, napoletano d.o.c., giornalista ""da sempre"". "

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
NapoliToday è in caricamento