rotate-mobile
Storie&Controstorie

Opinioni

Storie&Controstorie

A cura di Mario Amitrano

Megastore cinese al posto del cinema Arcobaleno

Nostalgia e tristezza per i tanti frequentatori della storica sala vomerese

Tristezza, rabbia, incredulità, sconcerto. E poi nostalgia. Nostalgia canaglia. Quella di tanti napoletani, vomeresi e non, che al cinema “Arcobaleno” ci sono cresciuti e che ora, invece, passando per via Carelli, la centralissima traversa di via Luca Giordano, si trovano di fronte a un mega-store cinese. L’ennesimo mega-store. Ne avevamo bisogno? Chissà, probabilmente no, visto che ormai ce ne sono tanti. Certo non c’era bisogno di perdere un altro luogo “dei sogni”, un’altra delle tante sale cinematografiche del Vomero che hanno già chiuso i battenti. Molti potenziali clienti entrano, danno un’occhiata e vanno via, presi da tristezza e angoscia, senza comprare nulla. La cassa, entrando a sinistra, è sempre una cassa, ma non rilascia più biglietti. Nell’aria si respira ancora un’atmosfera magica e misteriosa, anche se si gira tra lampadine, tappeti e tutto il campionario tipico dei negozi “cinesi”. Certo, l'insegna della "Sala 2" ha resistito,​ come pure il vecchio proiettore, ma le luci del cinema non si spegneranno e non si accenderanno più. Non ci sarà più "buio in sala" e neppure guarderemo più le locandine dei film incollate nelle vetrine. L’ultimo film del cinema “Arcobaleno”… che brutto questo film...

Si parla di

Megastore cinese al posto del cinema Arcobaleno

NapoliToday è in caricamento