Mercoledì, 4 Agosto 2021
Storie&Controstorie

Opinioni

Storie&Controstorie

A cura di Mario Amitrano

Un giro all'Edenlandia con il "patròn" Vorzillo

Finalmente riaperto al pubblico lo storico parco di Fuorigrotta

Edenlandia ha riaperto. Viva Edenlandia. Finalmente. Era ora. Dopo mesi e mesi di chiusura il parco dei divertimenti di Napoli, una vera e propria “istituzione” del settore, è tornato ad accogliere bambini, ragazzi ed ex bambini diventati ormai adulti.

Allora… diciamo subito: bene, ma c’è ancora tanto da fare. E Gianluca Vorzillo, il giovane “patròn” che ci ha accompagnato un po’ in giro, è volenteroso e testardo. Si è messo in testa di portare Edenlandia ai livelli dei parchi più “blasonati” e tutti sperano che ci riesca davvero. Per lui e per la città.

Ecco perché fa una bella impressione vederlo mentre sistema personalmente qualche tavolino nei pressi del chiosco che vende le graffe. Certo, non sono più quelle “storiche”, quelle col cui profumo sono cresciute generazioni e generazioni, ma ci vanno molto vicino.

Sono le sei del pomeriggio, il parco è già brulicante di gente. Non si paga l’ingresso, ma solo le attrazioni. Misurazione della temperatura e via verso il divertimento. C’è allegria in giro, ci sono gli animatori e arrivano pure le mascotte. Eddy il porcellino ed Elly, una femmina di ippopotamo, fanno le foto con i bambini.

Giriamo nel parco con Vorzillo. Tutti lo salutano e lui saluta tutti. Ci porta dove c’è la Vecchia America e tutto contento scoperchia un enorme scatolone di cartone: dentro c’è nientedimeno che una delle macchinine, nuova di zecca, rifatta uguale all’originale. Poi ci mostra altri grossi contenitori: “Dentro ci sono i tronchi”, e non c’è motivo di non credergli. I tronchi, sì. Proprio quelli che da tempo sono l’attrazione più gettonata del parco ma che non si riesce ancora a rimettere in funzione, assieme alla stessa Vecchia America e al Castello dei Fantasmi. Questione di permessi e contro-permessi, autorizzazioni e collaudi. “Ma ce la faremo a restituirli alla gente”, promette Vorzillo, che è pronto anche ad affrontare la questione abbonamenti per i residenti e ad ascoltare eventuali suggerimenti da parte di chi il parco lo frequenta e lo vuole continuare a frequentare.

Ah, ma il trenino? Lo storico trenino dell’Edenlandia? E Dumbo? L’elefantino volante? Tranquilli, ci sono. Entrambi. E la cosa bella è vedere che sopra ci salgono per un giro bambini e genitori che a loro volta quel giro lo hanno fatto da bambini con i loro genitori. In pratica, una ruota infinita.

Infinita come la storia dell’Edenlandia che, finalmente, ha riaperto. Orari e prezzi sono sul sito e sui social, ma l’ingresso, lo ricordiamo, è gratuito. Numerosi anche i punti di ristoro.

L’Edenlandia ha riaperto. Finalmente.

Si parla di
Sullo stesso argomento

Un giro all'Edenlandia con il "patròn" Vorzillo

NapoliToday è in caricamento