Storie&Controstorie

Storie&Controstorie

"Campane" insufficienti, ma anche tanta inciviltà

Pedoni, mamme con passeggini e invalidi costretti a cambiare strada... "Servono più contenitori per la differenziata", secondo molti residenti. E qualcuno abbandona anche un gabinetto...

Inciviltà, strafottenza? Chissà, fate voi… Certo che chi abita da quelle parti (siamo in via San Giacomo dei Capri, quartiere Arenella, all’altezza della scuola Nicolardi) è purtroppo ormai abituato al fatto che quel tratto di marciapiedi, accanto alle “campane” per la raccolta differenziata, sia costantemente occupato da rifiuti abbandonati all’esterno dei contenitori. Qualcuno ha pensato bene di lasciare lì vicino anche un gabinetto, non sia mai ce ne fosse bisogno. Al di là degli scherzi, però, resta il fatto che i pedoni debbano per forza di cose scendere dal marciapiedi, già di per sé stretto, per proseguire, e non ne parliamo per invalidi su carrozzine o mamme con i passeggini. Certo, bisogna anche dire che non sarebbe una cattiva idea quella di posizionare altri contenitori per la raccolta differenziata, visto il notevole numero di esercizi commerciali della zona e la richiesta da parte di molti residenti: le “campane”, infatti, si riempiono fin troppo velocemente rispetto al numero di volte in cui vengono svuotate.

Storie&Controstorie

" Storie e storielle. Fatti e fattacci. Il bello e il brutto. Insomma, un po' di Napoli. Mario Amitrano 50 anni, napoletano d.o.c., giornalista ""da sempre"". "

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
NapoliToday è in caricamento