Postcards dalla Grecia

Postcards dalla Grecia

Grecia del Nord, Grotta di Alistrati: camminando 60 metri sotto terra

La giornalista Kallisto Gounari scopre e consiglia, per NapoliToday, i posti più insoliti e suggestivi in Grecia

Questa volta darò ai napoletani che vogliono viaggiare nella Grecia del nord un consiglio molto prezioso. Mi rivolgo a coloro che stanno per visitare Salonicco viaggiando dall'Italia. Si potrebbe pensare a un roadtrip in Grecia settentrionale, in particolare nella prefettura di Serres. Un'atmosfera ineguagliabile: fonti, grotte, canyon e stagni, il fiume Aggitis. Parliamo della Grotta di Alistrati, che è raggiungibile attraverso tre percorsi diversi. Vi suggerisco quello che passa attraverso il lago Volvi e che consente di visitare le città di Kavala o Drama. L'itinerario vale la pena in ogni momento dell'anno. La Grotta di Alistrati di Serres è piccola e si trova a circa 300 metri di altitudine, e non è preda del turismo di massa. La ragione importante per venire qui è la stessa che ha portato qui fotografi, ricercatori, giornalisti, spiriti inquieti e ha fatto conoscere la Grott. Conta circa 50mila visitatori l'anno. All'interno, corridoi di circa un chilometro di lunghezza tra stalattiti mozzafiato di milioni di anni. La visita dura 45 minuti e camminando si scende 60 metri sotto terra, in un mondo silenzioso. Secondo la mitologia qui c'era un sentiero per l'Ade. L'altezza di alcune camere raggiunge circa 18 metri, mentre appesi ai soffitti delle gallerie ci sono enormi e magnifici stalattiti da 15 metri di lunghezza, è uno spettacolo da perdere il respiro! La temperatura è sempre di 18 gradi tutto l’ anno. Le rocce sono illuminate, l'ecosistema è unico e molto ricco.  Quando si torna in superficie non bisogna rinunciare a una bevanda alla spazioso chalet, dove alla si può parlare della grotta con i locali.
spilaio alistratis-2
A circa cento metri dalla Grotta c'è la Gola di Orfeo. Nel burrone il fiume Aggitis continua il suo lungo percorso, e ci si può posizionare sulla grotta di Aggite per ammirare il panorama. Un sentiero ciclabile di cinque miglia lungo la gola è il massimo per ammirare questo miracolo della natura nella sua complessità. Per  coloro che vogliono stare più comodi, c'è anche un treno con un percorso di 2 km che ferma nei posti migliori. Da qualche parte ci sarà una stazione ferroviaria con un fascino cinematografico. Le linee del treno sono solo a un passo dalla gola profonda di Aggitis! 
Non è un luogo invaso dai turisti e per questo avrai una esperienza totalemente autentica, e vedrai come si vive in ​​un vero villaggio greco, con i loro costumi tipici. Il napoletano che vuole mangiare bene può recarsi nelle numerose taverne e poi raccontare il gusto e i prezzi! Nella panetteria di Olga ci sono profumi deliziosi e si prepara il pane secondo tradizione. Infine vi consiglio una gita sulla collina di Agios Konstantinos, dove c'è una pittoresca taverna in legno, e in primavera i locali fanno il pic-nic. Sulla strada per Drama, all'uscita del villaggio troverete case in legno ben conservate con vista aperta sulla pianura, un patchwork di terra fino all'orizzonte. La vista ricorda tantissimo la Toscana, ma lo sfondo, con le tre montagne Menikion, Paggaio e Falakro, di solito nevose, è diverso. L'aria è talmente pura che si possono contare tutti i villaggi del campo.

DSC_0259-2

Info: La Grotta di Alistrati è aperta tutto l'anno, la domenica e le festività pubbliche dalle 9.00 alle 17.00. Maggiori informazioni cercando su internet 'Alistrati cave'.
Come andare: Ci sono voli diretti tre volte alla settimana: Napoli – Atene con Aegean Airlines (0030-2106261000) e con Trenose fino a Drama e da Atene con Sky Express.

Postcards dalla Grecia

Dopo aver vissuto a Napoli, respirando la città dal mio balcone nel centro storico e aver passeggiato per il lungomare di Mergellina, sono tornata in Grecia e fungerò da vostra guida tra le bellezze della mia terra. Sono una giornalista greca che ha imparato ad amare Napoli, grazie all'Erasmus

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
NapoliToday è in caricamento