NapoliTalk

NapoliTalk

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Anm, Simeone spiega: "Dipendenti da ringraziare. Ecco i numeri del disastro"

 

Caos Anm: tra piani aziendali che non convincono, la necessità di un rilancio sempre più complicato e i continui scioperi, a fare le spese di un servizio pubblico inefficiente, ogni giorno, sono i cittadini napoletani. Questione ben nota a Nino Simeone, consigliere comunale di maggioranza e presidente della Commissione Trasporti. A NapoliTalk Simeone dà i numeri di questo stallo: "Abbiamo gli stessi autobus che attualmente circolano per Perugia, abbiamo gli stessi treni che sulla metropolitana circolavano 8 anni fa, quando la linea 1 era Piscinola-Dante". Il consigliere elenca le varie responsabilità: "Quelle della Regione, che versa ancora contributi non commisurati, quelle del Comune, socio unico di Anm, che non versa quanto pattuito, quelle dei cittadini, per i quali non fare il biglietto è ormai uno status symbol". 

"Ai dipendenti può andare solo il nostro plauso: nelle loro stesse condizioni, in qualunque altra città italiana, circolerebbero ancora meno autobus. Loro si assumono delle responsabilità enormi facendo circolare autobus disastrati, e lo fanno solo per garantire quel minimo di servizio che ancora c'è". La privatizzazione non risolleverebbe le sorti del trasporto locale: "Il privato vuole fare business. Quindi non arriverebbe mai un privato che porta treni e bus nuovi, senza aumentare il prezzo del biglietto. Chi arriva alza i prezzi, taglia i costi, e quindi taglia personale e mezzi". 

CORSO VITTORIO EMANUELE - Sui lavori lungo il Corso Vittorio Emanuele, Simeone è perentorio: "Bisogna riaprire la Z.T.L. di Piazza Dante, non transigo. Non c'è altra soluzione. Bisogna dare una soluzione alle migliaia di persone che utilizzano quella strada per arrivare al centro dal Vomero, dai Quartieri Spagnoli. Stiamo studiando gli orari di riapertura". 

DIALOGO CON LA GIUNTA - Ha suscitato qualche sorriso amaro il recente intervento di Nino Simeone in Consiglio Comunale. Il consigliere si scaglia contro la Giunta, rea di far restare lettera morta le sue numerose sollecitazioni. "C'è un problema di comunicazione con alcuni di loro, ma devono capire che siamo noi Consiglieri, eletti, a rappresentare la città. Loro sono delegati del Sindaco. Quello che non tollero è la mancanza di risposte, anche negative. Questo disinteresse è intollerabile"

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento