NapoliTalk

NapoliTalk

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Un romanzo e un film con Scamarcio per il regista Guido Lombardi

L'autore di Là bas e Take Five in libreria con "Il ladro di giorni", un progetto cominciato nel 2007. Dal libro è stata tratta la sceneggiatura per un lungometraggio con protagonista il noto attore: debutterà il 20 ottobre al Festival di Roma

 

Dodici anni per la gestazione del suo primo romanzo. In verità, Guido Lombardi, regista e sceneggiatore napoletano, non è un debuttante dello scaffale, perché in libreria c'era già stato due volte, ma in entrambi i casi con libri scritti quattro mani. 'Il ladro di giorni', invece, è la sua prima opera letteraria in solitudine. Un progetto nato nel 2007 sottoforma di sceneggiatura. "Mi fu consigliato di farne un romanzo, ma all'epoca non mi ritenevo pronto".

Feltrinelli ha deciso di puntare su una storia che racconta del rapporto tra un padre e un figlio separati dagli anni di carcere del primo. "E' un rapporto che nasce con la diffidenza di chi capisce di non conoscersi. I due cominceranno un viaggio lungo l'Italia, alla ricerca di colui che aveva incastrato il padre e lo aveva fatto finire in carcere". Dopo il libro, però, questa storia è tornata alle origini, cioé al cinema. Il 20 ottobre prossimo, debutterà al Festival del Cinema di Roma e i panni del protagonista saranno vestiti da Riccardo Scamarcio. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento