NapoliTalk

NapoliTalk

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sarracino (Pd), appello ai 5 Stelle: "Battiamo insieme la destra in Campania"

Il segretario napoletano del Partito democratico: "L'isolamento voluto da Di Maio e Ciarambino ha fatto male al Movimento". Sul candidato alle regionali: "De Luca ha governato bene, ripartiamo da lui per allargare il campo"

 

Le elezioni in Emilia Romagna e Calabria potrebbero riscrivere il destino elettorale della Campania, dove in primavera si voterà per il Consiglio regionale. Gli ultimi risultati hanno dato nuova linfa al Partito democratico, mentre il Movimento 5 Stelle è uscito con le ossa rotta. Dalla redazione di Napolitoday, il segretario napoletano dei Dem Marco Sarracino lancia l'appello ai grillini: "L'isolamento voluto da Di Maio e Ciarambino ha ridotto i pentastellati in queste condizioni, spero che dopo le suppletive si possa discutere per un progetto condiviso in vista delle regionali".

Alle suppletive per il Senato, che si terranno il 23 febbraio, il Movimento ha deciso di non appoggiare la candidatura di Sandro Ruotolo, sostenuto da Pd, Italia Viva e arancioni di de Magistris. "Sono segretario da un mese e mezzo e dalla prima intervista ho sempre aperto a un dialogo con i 5 Stelle, ricevendo risposte negative dalla dirigenza locale. Spero che qualcosa possa cambiare, soprattutto dopo il passo indietro di Di Maio". 

Uno degli ostacoli a un accordo con i grillini, così come con de Magistris, è la presenza di Vincenzo De Luca: "Ha governato bene - spiega Sarracino - quindi la cosa più logica è ripartire da lui, cercando di superare i limiti. Credo che se andiamo oltre le offese e gli estremismi, possiamo ragionare su temi come i trasporti, l'ambiente, il lavoro". 

Marco Sarracino ha ereditato un partito dilaniato dalle divisioni interne, reduce dai disastri politici del 2011 e del 2016. Un partito che sta cercando di rifondare e ringiovanire. Eppure, alle regionali, per la terza volta ci sarà lo scontro tra De Luca e Caldoro, segno di una classe dirigente che non sa rinnovarsi: "Il Pd non è stato in grado di farlo negli ultimi 15 anni. E' arrivato il momento di cambiare rotta". 

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento