Domenica, 21 Luglio 2024
NapoliSocial

NapoliSocial

A cura di Redazione NapoliToday

Seguiti, condivisi, popolari, partenopei. Sono i protagonisti di Napolisocial, lo sguardo di NapoliToday sui personaggi più attivi sui social network

NapoliSocial

Space Shooter - The Invasion, il videogioco made in Naples di Raffaele Sorrentino

Vent'anni, di Torre del Greco, lo studente di Informatica alla Federico II ci racconta la sua opera prima. "Il mio sogno? Aprire una software house in cui assumere giovani del posto"

La galassia è sotto attacco alieno, e tu sei l'unico che può difenderci!”: è la presentazione su Google Play di Space Shooter - The Invasion, videogame opera prima del programmatore Raffaele Sorrentino. Vent'anni, di Torre del Greco, lo studente di Informatica alla Federico II ci racconta che dalla scorsa estate si sta cimentando con l'ambiente di sviluppo Unity 3d. “Ho sempre sognato da bambino di creare un videogioco che avesse successo”, racconta.

Space Shooter - The Invasion è uno sparatutto spaziale a scorrimento, ispirato ai grandissimi classici (retrò) del suo genere ed in particolar modo – spiega il suo programmatore – a “Galactix, gioco per Dos del 1992”. “Sicuramente c'è tanto ancora da poter aggiungere nel gioco e ho già delle idee”, spiega Raffaele. Il suo gioco è gratuito, e dà la possibilità di fare alcuni acquisti “in app” (comunque facoltativi) per ottenere più monete utili ad acquistare i potenziamenti per l'astronave o nuove astronavi.

“Per ora spero nel successo di questo gioco – prosegue ancora il suo ideatore a proposito del futuro – poi se andrà bene lo pubblicherò anche per iPhone”. E non mancano progetti ancora più ambiziosi ed a lunga scadenza: “Successivamente – racconta a NapoliToday Raffaele Sorrentino – mi piacerebbe aprire un'azienda mia, in cui assumere giovani del posto e sviluppare videogiochi più grandi e complessi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Space Shooter - The Invasion, il videogioco made in Naples di Raffaele Sorrentino
NapoliToday è in caricamento