rotate-mobile
NapoliSocial

Opinioni

NapoliSocial

A cura di Redazione NapoliToday

Seguiti, condivisi, popolari, partenopei. Sono i protagonisti di Napolisocial, lo sguardo di NapoliToday sui personaggi più attivi sui social network

NapoliSocial

Dove fare il bagno senza veli: le “spiagge naturiste” di Napoli e provincia

Dai Bagni delle Regina Giovanna alla Spiaggia di Tordigliano, dagli Scogli di Zaro alla Spiaggia di Via Krupp, ecco un elenco di location dove vivere l’esperienza del “naturismo”

Cos’è il “naturismo”? E’ un movimento che promuove un contatto più diretto e meno artificioso con la natura e con le altre persone. Proclama il ritorno a una vita “primitiva” che può comportare anche il totale abbandono del vestiario (da non confondere con il semplice “nudismo”, praticato senza particolari ideali). Nonostante il fenomeno sia in crescita, l’Italia, a differenza degli altri paesi europei, non ha ancora una legge nazionale che regolamenti il “turismo naturista”. Ma, nonostante l’assenza di una regolamentazione (ad oggi esistono solo 5 spiagge italiane dove è regolamentato a livello regionale), in Campania ci sono alcune location che, per loro tranquillità e riservatezza, sono diventate mete preferite da coloro che praticano il “naturismo”. Molte sono spiagge e baie nascoste, poco conosciute e raggiungibili con qualche difficoltà, che offrono la possibilità di vivere serenamente l’esperienza del “naturismo”. Luoghi perlopiù selvaggi, dove non esistono tabù, ma solo la possibilità di vivere un contatto diretto con la natura in totale libertà. NapoliToday ha selezionato 5 spiagge, tra le più frequentate e apprezzate dai naturisti, di Napoli e provincia.

Scogli della Regina Giovanna - Sorrento

I Bagni della Regina Giovanna si trovano in un luogo incantato a Capo di Sorrento. La baia, immersa nella natura, è caratterizzata da una piccola piscina di mare cristallino circondata da una scogliera di pietra ricoperta da ginestre che sbocciano in estate. I Bagni, trovandosi in una caletta appartata e tranquilla, sono il luogo ideale per gli amanti del naturismo: il tratto riservato ai nudisti è quello successivo al lido “La Solara”. La presenza di nudisti dura tutto l'anno, in maggior numero durante la media stagione; in alta stagione la presenza è mista. Per raggiungere i Bagni bisogna percorrere una stradina a piedi che parte da Capo di Sorrento e porta a una scogliera a picco sul mare, circondata dai resti dell’antica villa di Pollio Felice. Grazie a una scalinata è possibile raggiungere la conca. Se si prosegue fino a Capo di Sorrento si può ammirare un panorama mozzafiato che abbraccia la Penisola Sorrentina, il Golfo di Napoli e le isole di Ischia e Procida.

Bagni Regina Giovanna-2

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dove fare il bagno senza veli: le “spiagge naturiste” di Napoli e provincia

NapoliToday è in caricamento