Caserta, Mosca e New York: ecco i Bradipos IV

Sono nati nel 1994 a Caserta e da allora non si sono mai più divisi. Si tratta dei Bradipos IV gruppo di Caserta, la cui musica arriva fino a Mosca e a New York

Era la fine degli anni 80 quando a Caserta quattro giovani si sono incontrati, così per caso, mentre suonava ognuno con un gruppo differente. Massimiliano, Ghico, Enrico e Francesco, si dilettavano a divertire il pubblico locale, quello dei liceali, con un post rock poco capito, e attraverso cover band di diversi gruppi.
Nel 1994 però sembrava l'anno propizio per avviare una band, e così si mettono insieme dando vita ad un'esperienza musicale che dura ancora adesso, chiamata Bradipos IV. Sloth's Surfin' Party è stato il primo demo, ancora in cassetta, che li ha visti protagonisti. E immediatamente la stampa delle recensioni musicali si è accorta di loro.

In effetti per uscire dal guscio di Caserta hanno dovuto aspettare 3 anni, quando nel 1997 hanno iniziato a girare nel Nord Italia, mentre contemporaneamente esciva il loro cd, Beach Foo. A questo seguono Roma, Siena, Ascoli, Trieste, Piacenza, Genova, Verona, Milano e così via, tutte città che li hanno ospitati sui loro palchi. Hanno suonato al Festival Beat e al Bus'one 60's party, per poi arrivare al Brancaleone di Roma, dove hanno aperto il concerto ai Boss Martians. In quest'arco di tempo i Bradipos IV, oltre che accumulare un gran numero di esperienze dal vivo, escono con altri due vinili: Go Surf!! per la Teen Sounds di Roma e la Compilation Themes for Bathing Beauties, sempre per la stessa casa discografica.
Intanto però i Bradipos IV si erano messi in contatto con la OMOM Music, per la quale esce nel 2002 la compilation doppia American Graffiti. A surf tribute.
Da allora i confini di questa band casertana si sono estesi, riuscendo ad incrociarsi anche con esperienze diverse come potevano essere quelle statunitensi. Basti pensare che Western' soundtracks of Ennio Morricone: A tribute, fu elaborato per lo statunitense Larry White.

Attualmente i Bradipos IV sono uno dei gruppi di spicco del panorama alternativo italiano, con una particolarità: la loro musica non si è fermata alla penisola dello stivale. Basta andare a Mosca o a New York, accendere la radio, trovare la frequenza giusta, e ascoltare un loro pezzo.

 

Ecco un live:

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
NapoliToday è in caricamento