Sapete perché si dice “Và te cocca”?

L’espressione napoletana viene utilizzata per invitare qualcuno a togliersi di torno, ad andar via, a sparire per non importunarci o tediarci

Perchè si dice “Và te cocca”? A spiegarcelo è il libro "Come se penza a NNapule. 2500 modi di dire napoletani", commentati da Raffaele Bracale e a cura di Amedeo Colella.

Letteralmente significa “và a coricarti”. Altro modo di invitare qualcuno a togliersi di torno, ad andar via, a sparire per non importunarci o tediarci. Qui, con modi più contenuti e gentili rispetto a quelli precedenti, lo si vuol convincere a liberarci della sua presenza, andandosene a dormire. Talvolta, però, atteso che per coricarsi occorre stendersi su di un letto, con la locuzione in epigrafe si adombra il nascosto, cattivo, se non pessimo desiderio che il soggetto contro cui è rivolta, debba giacere definitivamente disteso, cioè debba mancare, andarsene, scomparire, trapassare, perire, estinguersi, spegnersi, decedere passando nel numero dei più e liberandoci per sempre della sua gradita presenza.

Potrebbe interessarti

  • Contro il melanoma a Napoli tecnologia digitale e visite gratis

  • Le tignole: cosa sono e perché è meglio non averle in casa

  • Spiagge: i 3 lidi più belli di Napoli dove viziarsi e divertirsi

  • Riapre la piscina della Mostra d'Oltremare dopo 3 anni

I più letti della settimana

  • Dramma per una famiglia napoletana in vacanza: 42enne muore mentre fa il bagno

  • Addio Paolo: è lui il 26enne rimasto ucciso in un incidente lungo via Marina

  • Tragedia a Scalea, muore turista napoletano: "Te ne sei andato troppo presto"

  • Dramma in autostrada, motociclista muore decapitato

  • Renzo Arbore e il saluto a De Crescenzo: “Lucià ti abbiamo portato a Napoli”

  • Si è spenta l'attrice Ilaria Occhini: da 50 anni era la moglie di La Capria

Torna su
NapoliToday è in caricamento