Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lingua napoletana, perché si dice "a cuccuvaia e puort"?

Lo scrittore e napoletanista Amedeo Colella spiega l'etimologia del detto partenopeo, utilizzato per descrivere una donna brutta

 

Lo scrittore e napoletanista Amedeo Colella spiega l'etimologia del detto partenopeo, utilizzato per descrivere una donna brutta. Una storia che comincia nell'attuale piazza Bovio di Napoli.

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento