Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Leggende napoletane: il teschio di Lucia, la sposa sfortunata

 

Si avvicina il ponte dei morti e, per i più filoamericani, il giorno di Halloween. Tempo di leggende e fantasmi e Napoli ne è ricca. Amedeo Colella, scrittore e napoletanista ci racconta la storia del teschio di Lucia, situato all'interno della cripta della Chiesa di Santa Maria del Purgatoria ad Arco, in via dei Tribunali. 

Il teschio di Lucia è uno dei più gettonati da napoletani e turisti, come dimostrano le ricche decorazioni che lo ricoprono. La leggenda racconta che Lucia fosse una giovanissima napoletana in procinto di sposarsi con l'amore della sua vita, muore a pochi giorni delle nozze. Nei secoli è diventata una protettrice ufficiosa delle donne che cercano marito. 

Un'altra versione della leggenda, narra che l'amato di Lucia fosse morto in una fabbrica di fuochi artificiali e che la donna, per il dolore, si gettasse in un pozzo stringendo nella mano il velo da sposa.  

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento