L'Oro di Napoli

L'Oro di Napoli

Le 6 spiagge più belle della Costiera Sorrentina

Dai Bagni della Regina Giovanna al Lido di Scrajo, dalla Baia di Ieranto a Marina del Cantone, ecco un elenco delle spiagge più suggestive del litorale sorrentino

Baia di Ieranto

Meta preferita dal turismo internazionale soprattutto in estate, la Costiera Sorrentina è tra i litorali più suggestivi dello Stivale. Situata tra il golfo di Napoli e il golfo di Salerno, è ricca di zone rinomate in tutto il mondo per le loro bellezze storiche e naturali. Il territorio è attraversato dalla catena montuosa dei Monti Lattari, che degradando verso il mare, termina con la meravigliosa località di Punta Campanella, di fronte alla quale, a poche miglia marine, sorge l'Isola di Capri che un tempo era attaccata alla penisola sorrentina e oggi ne rappresenta un ideale proseguimento. La Costiera Sorrentina non è, però, nota solo per le sue bellezze naturali e i panorami mozzafiato, ma anche per le tradizioni culinarie che la rendono ancora più attrattiva. Sorrento, Vico Equense, Massa Lubrense, Nerano, sono alcune delle località della costiera che offrono numerose spiagge e baie, tra le più incantevoli e suggestive della costiera. Ecco un elenco delle più belle secondo NapoliToday.

Bagni della Regina Giovanna - Sorrento

A Capo di Sorrento dimora un luogo magico, dove natura e storia si fondono creando uno scenario incantevole. I Bagni della Regina Giovanna sono caratterizzati da una piccola piscina di mare cristallino circondata da una scogliera ricoperta da ginestre che sbocciano nella stagione primaverile. Il nome deriva da una leggenda: pare che la Regina Giovanna D’angiò, sovrana di Napoli, famosa per i suoi scandali amorosi, si recasse in villeggiatura in questo luogo dove si intratteneva a lungo in compagnia dei suoi giovani amanti. I Bagni della Regina Giovanna sono, inoltre, circondati dai resti di un’antica villa romana che risale al I secolo a.c.: Villa Pollio Felice. Oggi della struttura si possono visitare solo i ruderi. Per raggiungere i Bagni bisogna percorrere una stradina a piedi che parte dal Capo di Sorrento e porta a una scogliera a picco sul mare, circondata dai resti dell’antica villa. Grazie a una scalinata è possibile raggiungere la conca. Se si prosegue fino a Capo di Sorrento si può ammirare un panorama mozzafiato che abbraccia la penisola sorrentina, il golfo di Napoli e le isole di Ischia e Procida. Per farsi il bagno in questa splendida piscina naturale è consigliabile procurarsi delle scarpette perchè il fondale basso e' costituito prevalentemente da ciottoli. Nei mesi di luglio e agosto la conca si riempie di bagnanti, per questo, non essendoci spazio per tutti, diventa poco agevole muoversi o potersi stendere con tranquillità. Curiosità: nel 1955 i Bagni della Regina Giovanna sono stati il luogo dell’incontro clandestino tra Sophia Loren e Vittoria De Sica nel film “Pane Amore e..”.

Bagni Giovanna-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Reddito di Cittadinanza, in 24 trovano lavoro: ecco cosa faranno

  • Grave lutto per Salvatore Esposito: “Il Covid se l'è portato via”

  • Grave lutto scuote Napoli, muore 24enne incinta al quarto mese

  • Coronavirus, Campania zona gialla da lunedì 18 gennaio: l'indice Rt è inferiore a 1

  • Il gelo invade la Campania: arriva la prima neve su Napoli

  • Campania zona gialla, ristoranti e bar con servizio al tavolo e al via i saldi invernali

Torna su
NapoliToday è in caricamento