menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La pizza crea dipendenza: la ragione è la sua "sinfonia di ingredienti"

Lo hanno spiegato "esperti sensoriali" in un approfondimento online a cura di Cnn Health

La pizza crea una sorta di dipendenza a causa dei suoi ingredienti: è quanto arriva a dedurre un approfondimento online su Cnn Health. L'articolo parte da uno studio di qualche anno fa – che appunto classificava l'alimento in cima alla classifica di quelli che creano un qualcosa di simile alla dipendenza – e prova a spiegarne le ragioni.

"Sono affascinato dal fatto che le persone mangino quasi ogni tipo di pizza, non necessariamente la 'migliore' – racconta Gail Vance Civille, fondatrice e presidente di Sensory Spectrum, società di consulenza che aiuta le aziende a capire come gli stimoli sensoriali guidano i consumatori – e parte di ciò è il fatto che è la scelta superba di ingredienti".

Tra questi c'è infatti un giusto mix di "grassi, zucchero e sale, che soddisfa l'amigdala, un'area cerebrale, e rende il cervello molto felice".

"Non importa quale sia lo stile della pizza, se ne hai una in forno, avrà un buon profumo e ti farà venire fame", le fa eco Herbert Stone, decano degli analisti sensoriali. E anche i colori sono importanti, capaci allo stesso modo di far venire l'acquilina in bocca.

Insomma, è tutto merito degli ingredienti, sia per una questione di gusto che visiva e olfattiva. La combinazione di base, mozzarella, pomodoro, è perfettamente complementare. "Se fatta bene – spiega Civille – nessuno si sovrappone all'altro e arriva insieme in un modo unificato". Una vera e propria "sinfonia di ingredienti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Dal 26 aprile tornano le zone gialle, Campania in bilico

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento