rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
L'Oro di Napoli

L'Oro di Napoli

A cura di Redazione NapoliToday

Classifiche e curiosità sulla Napoli da vivere. Food, eventi, arte, cultura e tradizione: una guida sui tesori cittadini

L'Oro di Napoli

Quali sono i Musei più strani di Napoli?

NapoliToday vi accompagna in un viaggio alla scoperta degli spazi espositivi più insoliti e suggestivi della città

Tesori preziosi di epoche lontane, oggetti 'strani', opere 'insolite', lontane dal concetto di “arte convenzionale”. Ma non per questo meno coinvolgenti e suggestivi. NapoliToday vi accompagna in un viaggio alla scoperta dei Musei più "strani" di Napoli, da visitare almeno una volta nella vita.

Il Plart (Museo della Plastica)

Situato nel centro di Napoli in un antico palazzo nobiliare, è il primo museo della plastica d'Europa. Inaugurato nel 2008, il museo si snoda su una superficie di 1000 mq che ospita le opere collezionate (oltre 1500 pezzi) dall'ideatrice del progetto, Maria Pia Incutti, nel corso della sua vita. Borse, gioielli, lampade, utensili, vasi, giocattoli, radio, apparecchiature elettroniche, realizzati, a partire dalla metà dell'800 fino agli anni Sessanta del '900, in bois durci, celluloide, acrilico e resina fenolica, la vecchia bachelite, fino ad arrivare al polietilene, polistirene, pvc, abs, vengono esibiti in una teca in corian e plexiglass.Un universo di materiali e forme che documenta la storia della plastica, dalle loro origini alla nostra contemporaneità: da quelle derivate dal petrolio a quelle biocompatibili più attuali. Una sorta di wunderkammer dedicata alle meraviglie della ricerca scientifica e della creatività applicata ad un mondo in evoluzione sulla ricerca di una materia nuova: la plastica. La collezione storica accoglie, inoltre, opere di: Lucio Fontana, Enrico Baj, Tony Cragg, Haim Steinbach, e tanti altri famosi artisti.

Indirizzo: Via Giuseppe Martucci, 48Plart

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quali sono i Musei più strani di Napoli?

NapoliToday è in caricamento