rotate-mobile
Venerdì, 3 Febbraio 2023
L'Oro di Napoli

L'Oro di Napoli

A cura di Redazione NapoliToday

Classifiche e curiosità sulla Napoli da vivere. Food, eventi, arte, cultura e tradizione: una guida sui tesori cittadini

L'Oro di Napoli

I 7 murales più instagrammati dei Quartieri Spagnoli

NapoliToday vi accompagna in un tour alla scoperta dei murales più belli e fotografati dei quartieri

I Quartieri Spagnoli sono una delle zone più affascinanti e folkloristiche di Napoli. A caratterizzarli è la struttura reticolare che scende dalle alture dominate da Castel Sant'Elmo e si estende su 3 zone: San Ferdinando, Avvocata e Montecalvario. I quartieri nacquero per volontà dal viceré don Pedro di Toledo nel 1536 per acquartierare i soldati spagnoli destinate alla repressione di eventuali rivolte della popolazione napoletana, oppure come dimora temporanea per i soldati che passavano da Napoli. Fin dalla loro nascita, per l’elevata densità abitativa ed edilizia, sono sempre stati un luogo fecondo di fenomeni criminali. Nonostante l'emanazione, da parte di Pedro de Toledo, di alcune apposite leggi tese a debellare il fenomeno, il quartiere è rimasto nel tempo una zona a rischio con grandi difficoltà sociali.

Solo con l’apertura, nel 2012, della stazione Toledo della Linea 1 della metropolitana di Napoli, in prossimità dei Quartieri Spagnoli, e della seconda uscita della stazione, in piazza Montecalvario, la zona ha iniziato un periodo di rinascita e riabilitazione turistica, tutt'oggi in corso. Un cambiamento fortemente voluto dalle associazioni locali che organizzano attività per bambini e ragazzi e aiutano con numerose iniziative le famiglie più bisognose. Inoltre, negli ultimi anni la zona ha acquisito una nuova conformazione urbanistica grazie all’apertura di nuovi negozi e punti di ristorazione, piccoli mercati di pesce e ortofrutticoli, che si mescolano al folklore che la zona conserva. I Quartieri Spagnoli sono oggi uno dei luoghi più visitati e fotografati dai turisti, e famosi nel mondo anche per le numerose opere di street art. NapoliToday vi accompagna in un tour alla scoperta dei murales più instagrammati del quartiere.

“Quore Spinato” - Progetto di Cyop&Kaf 

“Quore Spinato” è un Progetto che include 243 opere firmate da Cyop&Kaf, maestri della street art napoletana. Cyop e Kaf sono stati forse i primi a riempire i muri di Napoli con i loro vivaci e particolari disegni che poi qualcuno ha iniziato a chiamare “murales”. Per conoscere la collocazione dei murales segui la mappa delle opere, dove li troverai divisi in quattro categorie: vivi, morti, morti viventi e privati.

QUORE SPINATO-3

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I 7 murales più instagrammati dei Quartieri Spagnoli

NapoliToday è in caricamento