rotate-mobile
Lunedì, 30 Gennaio 2023
L'Oro di Napoli

L'Oro di Napoli

A cura di Redazione NapoliToday

Classifiche e curiosità sulla Napoli da vivere. Food, eventi, arte, cultura e tradizione: una guida sui tesori cittadini

L'Oro di Napoli

Gli 8 luoghi da vedere a Spaccanapoli

Da antichi palazzi a storiche chiese, NapoliToday vi accompagna in un tour alla scoperta dei luoghi simbolo di questa millenaria arteria napoletana

Spaccanapoli è una delle strade più famose e importanti di Napoli poiché divide nettamente la città, tra il nord e il sud. La linea retta, lunga più di un chilometro, è chiaramente visibile dalla Certosa di San Martino (Vomero), il punto più alto della città. L’arteria si estende dai Quartieri Spagnoli fino a Forcella (via Giudecca) e ha origini antichissime: corrisponde, infatti, al decumano inferiore (una delle tre strade principali del centro antico cittadino) intorno a cui i romani, basandosi sulla Neapolis greca, hanno progettato la città. Dunque, per poter conoscere la vera anima di Napoli, un giro per Spaccanapoli è d’obbligo. Da antichi palazzi a storiche chiese, NapoliToday vi accompagna in un tour alla scoperta dei luoghi simbolo di questa importante arteria napoletana.

Piazza del Gesù Nuovo (e Chiesa del Gesù Nuovo)

E' una delle piazze più famose di Napoli, poiché vi affacciano la Chiesa Del Gesù Nuovo, la Basilica di Santa Chiara e altri edifici storici. Prende il nome dall’omonima chiesa, nata per volere di Carlo II d’Angiò. Alla fine del XIII secolo era solo uno spiazzale ricavato dalla distruzione di qualche orto, che inizia ad assumere una sua identità dopo la costruzione di Palazzo Sanseverino, successivamente attuale Chiesa del Gesù. Al centro della piazza si erge l’Obelisco dell’Immacolata sul quale aleggia un’inquietante leggenda. Si dice che in alcune ore del giorno, specialmente con la luce del tramonto o dell’alba, l’aspetto della statua della Madonna cambi. Se si fissa attentamente di spalle, dopo qualche giro intorno alla guglia, si ha l’impressione di essere minacciosamente osservati. Bisogna allontanarsi un bel pò per non sentire più questa spiacevole sensazione. Il velo che avvolge il capo della Vergine, visto da dietro, appare, infatti, come un volto stilizzato con lo sguardo fisso verso il basso e, secondo la leggenda raffigurerebbe la Morte in persona con tanto di gobba e scettro in mano. Qualcuno pensa che il mistero sia legato ad un’origine massonica. Per altri la matrice è solamente religiosa. Per altri ancora è una vetta “escogitata” dai Sanseverino, proprietari del palazzo trasformato poi nella Chiesa del Gesù Nuovo. La nobile famiglia fu, infatti, condannata alla confisca di tutti i beni per aver partecipato alla congiura contro il re Ferrante D’Aragona. Che sia realtà o semplice suggestione non è dato sapere, eppure molti storici dell’arte e studiosi sono pronti a confermare che la statua cambi effettivamente volto.

Piazza del Gesù-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli 8 luoghi da vedere a Spaccanapoli

NapoliToday è in caricamento