rotate-mobile
L'Oro di Napoli

L'Oro di Napoli

A cura di Redazione NapoliToday

Classifiche e curiosità sulla Napoli da vivere. Food, eventi, arte, cultura e tradizione: una guida sui tesori cittadini

L'Oro di Napoli

Le 5 cose da vedere a Piazza Municipio e dintorni

Dal Maschio Angioino alla Stazione Marittima, NapoliToday vi accompagna in un tour alla scoperta dei luoghi da visitare nei dintorni di una delle piazze più grandi d'Europa

Piazza del Municipio è una delle piazze più grandi d'Europa. E una delle più importanti di Napoli per la vicinanza alle principali mete turistiche come il Maschio Angioino e Via Toledo, oltre che per la presenza del porto. Posizionata,alla fine di via Medina, prende il nome dall’edificio in cui ha sede la Municipalità cittadina (Palazzo San Giacomo). NapoliToday vi accompagna in un tour alla scoperta delle 5 cose da vedere a Piazza Municipio e dintorni.

Maschio Angioino

Tutti lo conoscono come il Maschio Angioino, sebbene la sua denominazione originale fosse quella di Castel Nuovo. “Nuovo” per distinguerlo dai “vecchi”: Castel dell’Ovo, del I secolo a.C., e Castel Capuano, costruito intorno al 1160. “Maschio Angioino”, invece, deriva da “Maschio” con cui si indicava la torre più alta di una fortezza che aveva funzioni di “ultima difesa” in caso di attacco, e “Angioino” che deriva dalla dinastia che nel 1200 si stanziò nel Regno di Napoli. Fu Carlo I d’Angiò, infatti, a richiederne la costruzione non solo come fortezza di difesa, ma anche come dimora reale. Ne venne fuori un'imponente struttura con pianta quadrangolare e, inizialmente, con ben otto torri, con intorno i fossati riempiti di acqua di mare. Oggi presenta una struttura irregolare trapezoidale circondata da cinque torri: torre di San Giorgio, del Beverello, dell’Oro, della Guardia, di Mezzo. Quattro sono in piperno e una in tufo, tre rivolte verso la terra, due verso il mare. Sempre agli aragonesi si deve lo spettacolare arco trionfale all’entrata. All’interno del cortile, l’accesso alla Sala dei Baroni, che Roberto d’Angiò aveva voluto come sala del Trono e che aveva fatto affrescare da Giotto, ospite del Regno intorno al 1330.

Maschio Angioino-5

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le 5 cose da vedere a Piazza Municipio e dintorni

NapoliToday è in caricamento