rotate-mobile
Sabato, 24 Febbraio 2024
L'Oro di Napoli

L'Oro di Napoli

A cura di Redazione NapoliToday

Classifiche e curiosità sulla Napoli da vivere. Food, eventi, arte, cultura e tradizione: una guida sui tesori cittadini

L'Oro di Napoli

Le 4 chiese più suggestive da visitare a Chiaia

Dalla Chiesa di San Pasquale alla Chiesa di Santa Maria in Portico, dalla Chiesa dell’Ascensione alla Chiesa di Santa Teresa, NapoliToday vi accompagna in tour alla scoperta degli edifici religiosi del quartiere

Chiesa di Santa Maria in Portico

L’edificio fu costruito nel 1632 per volontà di Felice Maria Orsini, duchessa di Gravina, in ricordo della Chiesa romana di Santa Maria in Campitelli. La denominazione “Santa Maria in Portico” si deve alla miracolosa immagine romana detta “del Portico d’Ottavia”, collocata ora in Santa Maria Campitelli. Il complesso conventuale comprendeva originariamente tre edifici immersi nel verde di cinque grandi giardini: la casa dei padri, quella degli studenti e quella dei novizi. Alla fine dell’Ottocento, quando fu realizzato il nuovo Rione Amedeo, la casa dei padri venne demolita e i giardini espropriati dagli Orsini furono trasformati in lotti edificabili. La Chiesa presenta una struttura a croce latina con un’unica navata e cappelle laterali, e ospita al suo interno il più antico complesso presepiale costituito da figure a grandezza umana in manichini lignei articolabili con le teste in "tela-plastica". Del Presepe, realizzato da Pietro Ceraso nel 1647 e formato da ben 15 figure, ci sono pervenuti solo quattro elementi: il bue, l'asino, il re Mago giovane ed il bambino detto della duchessa.

Indirizzo: Via Giuseppe Martucci, 17

Chiesa Santa Maria in Portico-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le 4 chiese più suggestive da visitare a Chiaia

NapoliToday è in caricamento