I media e Napoli

I media e Napoli

"Napoli città della spazzatura": bufera sullo spot con Giorgio Mastrota

Un ironico video che sponsorizza una serie tv è finito nel mirino dello sportello Difendi la Città del Comune di Napoli

"Vogliamo informarvi: Roma è la città delle buche, Napoli la città della spazzatura e Milano la città delle grandi passerelle di moda". Così la pagina social dello sportello "Difendi la città" del Comune di Napoli ironizza a proposito di uno spot con protagonista Giorgio Mastrota.

"Il messaggio è stato affidato a Giorgio Mastrota, noto al pubblico per le televendite di materassi, il tutto nel quadro della promozione di una nuova serie televisiva trasmessa prossimamente da FOX (Romolo + Giuly: La guerra mondiale italiana) – spiega lo sportello voluto dal Comune – Abbiamo ricevuto segnalazioni su quest'ennesima indecenza e vi assicuriamo che metteremo in moto tutto ciò che possiamo e se l'Avvocatura, cui ci appelleremo, individuerà motivi di rivalsa legale denunceremo e seguiremo la vicenda fino a quando chi ha leso la reputazione e l'immagine della città non pagherà".

Nel video, di un'ironia probabilmente evitabile, Mastrota fa il più "classico" (in negativo) dei riferimenti a Napoli come città della spazzatura.

Ecco lo spot

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole, sospese le repliche: "In arrivo le nuove puntate"

  • L’acqua ossigenata nella cura contro il Covid-19: lo studio napoletano

  • Ritorno a scuola, De Luca incontra i pediatri: "Vaccinazione per i bambini e dpi nelle classi"

  • Mobilità tra regioni, confermata la data del 3 giugno: in Campania si potrà arrivare da tutta Italia

  • Coronavirus, nuovo positivo a Napoli: i dati dell'Asl

  • Frecce tricolori a Napoli: le immagini spettacolari

Torna su
NapoliToday è in caricamento