Mercoledì, 16 Giugno 2021
I media e Napoli

Opinioni

I media e Napoli

A cura di Emiliano Dario Esposito

Maneskin, test antidroga di Damiano pretesto per uno sfottò "francese" su Napoli

Il commento ad un post del quotidiano Le Parisien è diventato virale soprattutto per la risposta di un partenopeo

Maneskin all'Eurovision (Ansa)

Proteste serie, meno serie, meme e sfottò. In Francia – dove l'Eurovision è uno show più sentito che in Italia – la vittoria dei Maneskin poco ha entusiasmato il pubblico. Del resto sono anni che il paese transalpino ambisce al primo posto, e in quest'edizione riteneva di avere tutte le carte in regola per ottenerlo. Anzi una carta sola, Barbara Pravi, per alcuni (di bocca buona in verità) novella Edith Piaf.

Eppure i Maneskin hanno vinto, Barbara Pravi è arrivata seconda, e il presunto uso di droga a favore di telecamera di Damiano David – che faceva confidare ai sostenitori della Pravi in una squalifica – si è rivelato uno boutade, con tanto di test antidoping negativo per il frontman della band.

La sollevazione popolare in Francia non si è comunque placata del tutto. Qualcuno ha messo in dubbio la validità del test, qualcun altro è riuscito a diventare "virale" (a Napoli soprattutto) per un commento di quelli che evidentemente "una certa Italia" è riuscita ad esportare anche oltreconfine. "Il test è stato fatto a Napoli?", si è infatti chiesto su Twitter – sotto ad un articolo del quotidiano Le Parisien – un sostenitore francese della Pravi, ironizzando sull'attendibilità delle analisi e sulla nomea da patria del contraffatto che ha la città partenopea. La risposta alla "Io speriamo che me la cavo", di tale Federico, chiude il discorso senza appello.

le-parisien-3

Si parla di
Sullo stesso argomento

Maneskin, test antidroga di Damiano pretesto per uno sfottò "francese" su Napoli

NapoliToday è in caricamento