rotate-mobile
Domenica, 29 Gennaio 2023
Blog

“Casa e puteca”: la dedizione per l’arte, l’amore per la città

Dall’incontro di due anime - Giancarlo Cattaneo e Anna Maria Bozza - nasce un omaggio alla lingua napoletana, una lingua universale perché la lingua dell’amore

Originalità, espressività, fantasia, creatività, metaforicità, musicalità, queste alcune delle peculiarità della lingua napoletana. Il repertorio che va dagli inizi del XIX secolo all’immediato secondo dopoguerra in Italia costituisce la canzone classica napoletana, che rappresenta uno dei punti di eccellenza della canzone italiana, divenuta nel corso degli anni simbolo dell’Italia musicale nel mondo e tutt’ora cuore pulsante della tradizione musicale italiana. Molte fonti attestano che sia il 1839 l’anno di nascita della canzone classica napoletana e  per alcuni musicologi apparterrebbe eccezionalmente alla musica colta. Giancarlo Cattaneo e Anna Maria Bozza,  con la chitarra portante di Silvestro Russo, ci donano, tra recitazione e canto, la bellezza dei testi che hanno accompagnato, accompagnano e accompagneranno le vite di tutti noi e di quelli a venire.

Era de Maggio, presentata nel 1885 al famoso Festival di Piedigrotta. Si tratta di una vera e propria poesia d’amore scritta da Salvatore Di Giacomo e messa in musica da Mario Costa. Il testo della canzone è diviso in due parti: nella prima viene descritto l’addio di “due annamurati “ ventenni che si promettono di rincontrarsi “quanno turnarraje ?”  negli stessi luoghi dove hanno vissuto la magia del loro amore. Lui mantiene la sua parola e a distanza di tempo ritorna in quel luogo, ma lei non corrisponde più a quel sentimento che sembrava essere così grande. Roberto De Simone, il grande musicologo napoletano, ha sottolineato come l’ascolto di Era de maggio coinvolga la vista, l’udito e l’olfatto uno dei meriti di Salvatore Di Giacomo, inoltre il nostro aveva in mente di dimostrare che la lingua napoletana poteva essere lingua di popolo e non di plebe.

GIANCARLO CATTANEO 
Giancarlo nasce a Napoli il 15 Dicembre 1973. 
È conduttore radiofonico, speaker pubblicitario e presentatore. 
E’ laureato in lingue e culture moderne.
Nel 1993 inizia il suo percorso radiofonico a radio Campania network, per poi passare a Radio CrC e Radio Tour approdando, nel 2001, a Radio 101 One o One. 
Dal 2008 al 2019 è a Radio Capital in cui crea e conduce numerose trasmissioni, alcune in contemporanea su radio Capital Tv. 
Dal 2019 al 2021, su richiesta di Albertino, partecipa alla nascita della nuova veste di radio M2O, in cui conduce la fascia dalle 9 alle 12
Successivamente viene contattato da radio Monte Carlo, dove attualmente conduce la trasmissione take it easy, con Tamara Donà, dalle 18 alle 20, dal lunedì al venerdì 
Ha, inoltre, collaborato con Radio Deejay e con la Rai in veste di autore e consulente.
È la voce di ParoleNote, lo spettacolo itinerante che unisce musica e poesia con un successo sempre crescente.
È la voce di alcune campagne pubblicitarie radiofoniche e televisive nazionali nonché di audiolibri. 
Ha lavorato, in qualità di speaker, autore e presentatore per Sky e Cielo. 

ANNA MARIA BOZZA
Anna Maria nasce a Napoli nell’agosto 1982
E’ cantante, cantautrice e musicista
Dal 2010 insegna canto in più strutture di Napoli e provincia
Collabora con Francesco Boccia in veste di solista e corista.
Collabora con Pippo Seno e Mauro Amato.
Incide NaToSound in collaborazione con Nico Di Battista
Entra a far parte del progetto di Franco Del Prete & Sud Express condividendo il palco con Tony Esposito, Carlo Avitabile ed altri artisti
Nel 2019 riceve il Premio Masaniello Napoletani Protagonisti per il suo operato verso una qualità sempre in crescendo
Ospite al Alexander Platz a Roma per il disco di Pippo Matino 
Apre il concerto a Gatto Panceri al Mav di Ercolano.
Attualmente lavora in progetti in fase di evoluzione

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Casa e puteca”: la dedizione per l’arte, l’amore per la città

NapoliToday è in caricamento