AssaggiaNapoli

AssaggiaNapoli

A Pietro Parisi il premio Street Food 2017 del Gambero Rosso

La quarta edizione della Guida dedicata al miglior cibo di strada italiano è stata presentata alle Officine Farneto a Roma

Va a Pietro Parisi, il 'cuoco contadino' campano, che si è formato dai grandi della cucina (Alain Ducasse e Gualtiero Marchesi) e poi è tornato alle origini per aprire il suo ristorante, il premio Street Food 2017 del Gambero Rosso. Parisi viene premiato con lo Street food da chef per il suo locale romano, Boccacciello bistrot, per avere portato a Roma un vasetto che raccoglie ingredienti della terra e ricette della tradizione campana. La quarta edizione della Guida dedicata al miglior cibo di strada italiano è stata presentata alle Officine Farneto a Roma. In guida le nuove aperture dedicate al consumo facile e veloce nei mercati, la grande partecipazione agli eventi appositamente organizzati, gli chef che decidono di passare dai fornelli delle loro cucine al bancone di un furgoncino o di un negozio: tutti fenomeni che confermano il grande successo dello street food made in Italy.

Ben 450 gli indirizzi selezionati nella guida, rappresentativi di un perfetto equilibrio tra precisione del dettaglio e atmosfera pop, e dell'attitudine a guardare al cibo come qualcosa di vitale, in costante trasformazione. In guida anche tanti indirizzi di street food nei mercati italiani, un altro dei fenomeni da tenere d'occhio, da Milano a Palermo e Cagliari, senza tralasciare Firenze, Bologna, Napoli, Roma e Livorno. Ad aprire le rencensioni regione per regione venti nuove ricette, dedicate tutte al fritto, perché niente rappresenta meglio il cibo di strada di un cartoccio di polpette, pesce, supplì, crocchette, pizze fritte.

I venti campioni regionali sono Sushiball a Courmayeur per la Valle d'Aosta, la Panetteria Brusconi a Torino per il Piemonte, Moltedo a Recco per la Liguria, la Ravioleria Sarpi a Milano per la Lombardia, La Gourmetteria di Padova per il Veneto, Briciole Food & Drink a Rovereto per il Trentino, Mamm Ciclofocacceria a Udine per il Friuli Venezia Giulia, Punto G a Piacenza per l'Emilia Romagna. E ancora Semel a Firenze per la Toscana, Il furgoncino a Pesaro per le Marche, Bacalino a Perugia per l'Umbria, Mama Pasta a Roma per il Lazio, Alla chitarra antica a Pescara per l'Abruzzo, Maramimmo a Termoli per il Molise, Da Gigione a Pomigliano d'Arco per la Campania, la Piadina Salentina di Lecce per la Puglia, Le stuzzicherie di Silvana ad Avigliano per la Basilicata, La Romana di Crotone per la Calabria, Nino u' Ballerino di Palermo per la Sicilia, e infine la Sebaderia Dulcinea di Nuoro per la Sardegna.

Il premio speciale Street food on the road va alla Ape ricolma di eccellenze abruzzesi che propone panini e piatti della tradizione rielaborati dalle brave chef Paola e Valentina, che hanno trovato il modo di continuare on the road il progetto avviato all'Aquila.

AssaggiaNapoli

Food&wine, luoghi e lifestyle, Street Food e buongusto. Sedetevi a tavola, assaporate le pietanze e prendetevi il g(i)usto tempo: c'è AssaggiaNapoli

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
NapoliToday è in caricamento