rotate-mobile
Salute Pimonte

Pimonte rilancia la ricerca nella neurochirurgia oncologica con il Premio Carla Russo

Nel comune partenopeo scienziati da tutto il mondo per fare il punto su tecniche e terapie

Pimonte torna a rilanciare la ricerca in neurochirurgia onclogica con la terza edizione del Premio Carla Russo, in presenza e rinnovato. La manifestazione in programma questo sabato, 11 dicembre , alle ore 16,30, presso il Resort Sant’Angelo, avrà come veri protagonisti i ricercatori impegnati nella lotta contro i tumori cerebrali cui sarà cosegnato il riconoscimento e la somma messa a disposizione dalla Famiglia Palummo, che nel 2019 ha dato vita all’Associazione Carla Russo e all’omonimo premio.

Le categorie

2 i primi premi, assegnati ai migliori ricercatori di età non superiore ai 40 anni 

3 i premi destinati ai giovanissimi, per le migliori tesi in: Laurea in Professioni Sanitarie; Laurea Magistrale; Scuola di Formazione, Dottorato o altra Scuola di Specializzazione

3 i premi destinati ai migliori ricercatori che hanno presentato i propri lavori nel corso del Convegno “Stato dell’Arte e prospettive della Neuro-Oncologia in Campania”, organizzato dal Premio Carla Russo e svoltosi a Pimonte lo scorso 18 e 19 giugno.

2 i premi consegnati ai migliori ricercatori che hanno preso parte al XXIV Congresso Nazionale AINO (Associazione Italiana di Neuro-Oncologia), con la quale si è attivata quest’anno una collaborazione ancora più stretta.

Quest’anno abbiamo deciso di diversificare la struttura del Premio – spiega Luigi Mansi, coordinatore scientifico dell’Associazione – dedicando ampio spazio ai giovanissimi neo laureati, prime leve da formare e forgiare nella lotta contro i tumori, e suggellando un importantissimo sodalizio con l’AINO. Come rappresentante dell’Associazione Carla Russo uso l’indicativo e non il condizionale per dire che voglio dare speranza, stimolando la ricerca a trovare gli strumenti per sconfiggere la malattia; voglio dare forza al diritto alla salute dei cittadini campani che devono avere la possibilità di trovare nella loro regione le risorse e le competenze necessarie; voglio che in Campania nasca un polo scientifico e clinico di Neuro- oncologia in grado di interagire da protagonista con le più importanti strutture internazionali dove spesso lavorano, anche in posizioni apicali, nostri corregionali; voglio dare orgoglio e sostegno a tutti gli operatori per combattere insieme fino a raggiungere i risultati auspicati”.

Siamo felici di quanto stia crescendo la nostra iniziativa – commentano Antonio, Carmela e Michele Palummo, fondatori dell’Associazione e rispettivamente figli e marito della signora Carla Russo – una crescita che senza l’impegno del Consiglio Regionale della Campania, in particolare nella persona del Presidente Gennaro Oliviero, non sarebbe stata possibile. Un ringraziamento particolare va a tutte le associazioni scientifiche che ci stanno supportando in questo nostro percorso e che, come ogni anno, hanno deciso di concederci il loro patrocinio, concesso per la prima volta anche dal Parlamento Europeo, a dimostrazione del grande interesse che suscita il nostro lavoro. Siamo convinti che solo facendo dialogare il mondo della scienza con quello della politica si possano raggiungere i risultati sperati, trasformando così il nostro dolore, il dolore di quanti hanno dovuto affrontare questa battaglia e la perdita di un familiare, nella speranza trovare nuove cure”.

L’evento, che ha ricevuto il Patrocinio Morale del Parlamento Europeo e il patrocinio da: Consiglio Regionale della Campania, Università degli Studi di Napoli Federico II, RIN, AINR, AIMN, AIOM, SINCH, CIRPS, Alleanza Contro il Cancro, Associazione Italiana di Neuro- Oncologia, vedrà la presenza di: Gennaro Oliviero, presidente del Consiglio Regionale della Campania; degli eurodeputati Aldo Patriciello e Franco Roberti; dei deputati Alessandro Amitrano e Michela Rostan, Deuputato; Tommaso Pellegrino, consigliere regionale.

Il dibattito vedrà gli interventi di tutto il comitato scientifico, composto dai più importanti studiosi a livello internazionale nel campo dei gliomi e degli apicali della neuro-oncologia campana invitati alla discussione.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pimonte rilancia la ricerca nella neurochirurgia oncologica con il Premio Carla Russo

NapoliToday è in caricamento