Come accedere ad un tele-consulto gratuito con lo specialista: da Napoli iniziativa di medicina solidale e volontariato

Nata da un'idea del Prof. Mario Delfino, consigliere dell'Ordine dei Medici, da sempre attivo nel sociale, l'iniziativa fonda sul volontariato e l'impiego delle nuove tecnologie

Nella fase 2 della gestione dell'epidemia da Coronavirus, persiste il rischio contagio e resta la necessità di mantenere comportamenti improntati al distanziamento sociale. Così, per offrire una prima risposta di carattere specialistico alla domanda di salute ed aiutare i pazienti ad orientarsi senza necessità di spostarsi né di lunghe attese, arriva l’iniziativa di medicina solidale e volontariato "un amico medico - un medico per amico".

Il progetto si basa sull’utilizzo delle moderne tecnologie e nasce da un’idea del Prof. Mario Delfino, consigliere dell’Ordine dei Medici di Napoli, da sempre attivo nel sociale, con l’adesione entusiasta di un pool in continua crescita di giovani specialisti delle branche di maggior interesse come cardiologia, dermatologia, otorinolaringoiatria, oculistica-oftalmologia, gastroenterologia, ortopedia, urologia.

Grazie al supporto tecnico di Saniprogest, società di consulenza e servizi specializzata nell’ambito sanitario, è stata resa operativa una piattaforma web, accessibile attraverso il link https://www.saniprogest.it/teleconsulto-modulocontatto-1/, o chiamando al numero di telefono mobile 377 377 36 55, che consente di entrare in contatto con lo specialista dell’ambito di interesse.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Un amico medico-un medico per amico, ovviamente, non vuole sostituirsi allo specialista di fiducia effettuando diagnosi o prescrizioni terapeutiche - spiega il Prof. Delfino - ma si pone come un vero e proprio “front-office” telematico ad alta specializzazione, anche se in modo amichevole e informale, attraverso cui gli specialisti ascolteranno ansie e preoccupazioni, chiariranno dubbi, rileveranno eventuali criticità o urgenze sanitarie e, in base alle esigenze, indirizzeranno il paziente verso il percorso diagnostico e/o terapeutico più idoneo nelle strutture sanitarie del territorio, in base alle linee guida accreditate nella Sanità Pubblica".

Il servizio resterà attivo fino alla fine di dicembre 2020 anche se non è escluso che possa continuare anche dopo.

Gli specialisti che hanno aderito, ad oggi, sono:

  • Cardiologia: Renato Bianchi;
  • Dermatologia: Gaia De Fata Salvatores, Angela Patri;
  • Gastroenterologia: Martina Cargiolli, Michele Fusco, Simona Ricciolino;
  • Oculistica-Oftalmologia: Pasquale Napolitano, Luca Rombetto;
  • Ortopedia: Maria Rizzo;
  • Otorinolaringoiatria: Anna Donadio, Francesco Russo;
  • Urologia: Achille Aveta, Raffaele Martino, Lorenzo Spirito.

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, arriva la nuova ordinanza regionale: coprifuoco e divieto di mobilità fra province

  • E' lockdown, De Luca: "Chiudo tutto già ora in Campania. Siamo a un passo dalla tragedia"

  • Divieto di spostamento tra province in Campania e zona rossa: ecco l'ordinanza n.82

  • In duemila protestano sotto la sede della Regione e violano il coprifuoco: scontri con le forze dell'ordine

  • Nuova ordinanza di De Luca: confermato il coprifuoco e stop all'asporto

  • Mascherine chirurgiche Made in Italy e KN95: ecco dove acquistarle scontate

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento